Converting 2020: ecco i nuovi Power Sponsor

0

#Inciflex, #Oxea, #Rossini, #Sun Chemical, #Uteco, #Windmöller & Hölscher partner di Converting Magazine per divulgare – in Italia e all’estero – contenuti tecnici e di marketing, fare education e branding, pubblicizzare prodotti e informare sugli eventi aziendali TOP↑ dell’anno. Ecco, in anteprima, gli articoli che hanno pubblicato sul primo numero dell’anno, online su www.convertingmagazine.it e fra pochi giorni sulle vostre scrivanie.

È un numero rinnovato e più ricco di contenuti quello che sta per arrivare sui tavoli da lavoro dei nostri lettori. Una delle sezioni distintive del nostro magazine – lo “Speciale” di volta in volta focalizzato su un aspetto del printing e del converting – diventa un’inchiesta in cui i protagonisti parlano in prima persona. Nasce, grazie alla collaborazione con esperti quotidianamente impegnati ‘sul campo’, una nuova rubrica che vuole analizzare il concreto modo di operare dello stampatore, flexo e non solo, per evidenziare i risvolti delle metodologie e delle tecnologie adottate. I contenuti riguardanti la sostenibilità si moltiplicano e si riverberano sul logo, che diventa più verde, come (auspichiamo) tutto il mondo lo diventerà.

Si rinnovano anche i “power sponsor” della rivista ossia le aziende che hanno adottato questa particolare formula di comunicazione integrata nella piattaforma editoriale di Converting. È una formula che permette di sfruttare appieno, lungo l’intero anno, tutti i canali messi a disposizione: oltre a Converting magazine, anche il sito web, le newsletter nazionali e internazionali, i social della nostra casa editrice, la distribuzione della rivista in una serie di selezionate manifestazioni fieristiche nazionali e internazionali. Un modo per aumentare l’efficacia dei messaggi, grazie alla massima visibilità che i Power Sponsor hanno su tutti i mezzi. Un modo per mantenere un costante e diretto contatto con i lettori e il mercato, anche attraverso la collaborazione della nostra redazione.

I power sponsor di Converting 2020 sono in parte “vecchi” compagni di viaggio e in parte new entry. Sei imprese (a oggi) che rappresentano eccellenze riconosciute nei rispettivi ambiti di competenza e coprono tutti i segmenti della filiera, dalla prestampa alla stampa, passando per i consumabili che fanno la differenza. Ne sentirete parlare per tutto l’anno – un anno speciale, per rilevanza degli appuntamenti di settore (drupa ovviamente, ma non solo) – ma anche per le sfide economiche e tecnologiche che impegneranno tutti. Siamo orgogliosi di averli come partner e di presentarveli anche attraverso gli ultimi articoli che parlano di loro.

INCIFLEX SRL

Inciflex Srl, che ci accorda la sua fiducia fin dal lancio della formula Power Sponsor, è uno dei principali service di prestampa italiani. Con sede centrale a Fisciano (SA) e sussidiarie a Milano e Algeri, rappresenta uno dei gioielli dell’imprenditoria nazionale e uno dei poli del grande distretto del converting meridionale. Nasce nella prestampa finalizzata alla produzione di impianti flessografici, poi integrata con la linea rotocalco, e oggi – sostenuta da una forte propensione all’innovazione e alla sperimentazione – può proporsi come partner unico e completo, dotato di competenze e tecnologie allo stato dell’arte, sia per la stampa roto e flexo sia per il cartone ondulato. Con l’aiuto di partner tecnologici di prima grandezza, vanta una serie di primati e ha recentemente lanciato Ultra Led Technology: una nuova e innovativa tecnologia di retinatura per la stampa flessografica che eguaglia, e in parte anche supera, la qualità della stampa roto sulle alte luci. L’articolo completo di presentazione si può leggere, oltre che online a questo link, su Converting 1/2020.

OXEA

Oxea è una grande impresa chimica con sedi e impianti in Nord America, Europa ed Estremo Oriente. Nata nel marzo 2007 da un’operazione di buyout negli oxo derivati ​​e oxo intermedi di altre due realtà internazionali, dal dicembre 2013 fa parte del gruppo Oman Oil Company (OOC). In Oxea si percepiscono, anzitutto, due caratteri distintivi forti, a partire dalla capacità di espandere la gamma dei prodotti per assecondare tutte le esigenze del mercato, che ha dato vita a più di 70 oxo-chimici per le varie applicazioni target fra cui inchiostri, lacche e rivestimenti per la stampa ma anche, fra i derivati, plastificanti senza ftalati, lubrificanti e coating. Il secondo carattere riguarda la sostenibilità dell’offerta Oxea sia in termini economici sia in termini ambientali, ed è superfluo ricordare l’importanza che riveste, oggi più che mai, la capacità di offrire soluzioni amiche dell’ambiente. L’articolo sul solvente Propyls di Oxea che abbiamo pubblicato su Converting 1/2020 è eloquente.

ROSSINI SPA

Rossini SpA è sponsor di Converting sin dai primi numeri ed è una realtà storica del nostro comparto: pioniere dell’industrializzazione nazionale (Rossini nasce alla periferia di Milano come bottega di selle e finimenti per cavalli) ha via via saputo crescere a livello internazionale diventando ambasciatore del Made in Italy. Oggi Rossini è uno dei più grandi, reputati e innovativi produttori mondiali di rulli e maniche porta matrici per la stampa roto, flexo e offset, oltre che per laminazione e spalmatura, a cui si affiancano gli impianti e macchinari della Divisione Rossini Equipment per il trattamento e la manutenzione dei rulli. Ma non solo: lo troviamo in tutto il mondo come partner dei grandi OEM a cui fornisce componenti e prodotti, nonché ai convegni e sulla stampa economica, citato come modello di gestione aziendale. Fra le molte testimonianze possibili, proponiamo l’articolo pubblicato su Converting 1/2020, che potete leggere anche online.

SUN CHEMICAL GROUP SPA

La branch italiana del gigante degli inchiostri che fa capo a DIC Corporation ha rinnovato la fiducia nella nostra testata per il secondo anno di seguito. L’anno scorso le abbiamo dedicato molti articoli di spessore con taglio tecnico (ricordiamo gli approfondimenti sugli adesivi), ma anche storie di applicazioni sorprendenti e ad alto valore, come quella dell’inedito “inchiostro” creato per l’etichetta Eurostampa del barolo Balena, sul sostegno alla cultura del packaging, sull’impegno per la sostenibilità e la sicurezza, sui risultati dei grandi investimenti in R&S e le opportunità create dal confronto fra i Centri di Ricerca e i Laboratori del network Sun Chemical di tutto il mondo… E su iniziative di cui tutti parlano, come l’evento annuale dedicato ai converter e stampatori “del cuore”, che mette in campo un mix inedito di servizio, aggiornamento e mondanità, e rappresenta una pietra miliare delle relazioni pubbliche. Sul primo numero dell’anno abbiamo parlato del nuovo Laboratorio Chimico e dei servizi che offre ai clienti.

UTECO CONVERTING MACHINERY

Uteco Converting Machinery è uno dei grandi OEM del settore stampa e trasformazione per il packaging flessibile, ma anche una della “multinazionali a misura d’uomo” che rappresentano un modello tutto italiano di impresa – oggi sotto l’ombrello del fondo di private equity NB Renaissance, che ha investito sul suo sviluppo ulteriore. Uteco produce in Italia e Nord America e, per servire una domanda in crescita vivace, continua a investire nel potenziamento dei suoi impianti. Un management open minded presidia con efficacia sia il mercato sia le istituzioni di settore ma, soprattutto, investe in innovazione tecnologica. I risultati dei grandi investimenti in R&S che interessano tutte le tecnologie e le aree di business, e della stretta collaborazione sia con i partner tecnologici (Kodak nel digitale, ad esempio, o Basf, Flint e Saueressig per i nuovissimi inchiostri ad acqua per la stampa flexo e roto …) sia con i converter e i brand owner, si vedono alle fiere e agli eventi dedicati. Su questo primo Converting dell’anno ne abbiamo parlato anche come modello di Industria 4.0. Ecco il link all’articolo.

WINDMÖLLER & HÖLSCHER

Windmöller & Hölscher è l’ultima azienda, in ordine di tempo, ad avere aderito al progetto Power Sponsorship di Converting. Il grande OEM tedesco, con filiale italiana a Lodi e operatività in tutto il mondo, è uno dei principali costruttori globali di macchine da stampa, converting e linee di estrusione. In area printing W&H si attesta come riferimento nelle tecnologie flexo e roto, e nell’autunno del 2018 ha annunciato l’ingresso anche nel digitale con la sua prima single-pass per l’imballaggio flessibile. Per il converting il catalogo del costruttore di Lengerich offre soprattutto attrezzature per sacchi industriali di carta, insieme a sacchetti e shopper fondo quadro e piatto in carta. Nel campo dell’estrusione WH produce linee per film blown e cast, tessuto, stretching e avvolgitori. Nel nostro Paese W&H gioca un ruolo da leader, con un staff di tecnici italiani di grande competenza e oltre 200 macchine (in costante aumento) presenti sul territorio. Un caso recente? Eccolo.

Commenti disabilitati