Labelexpo Europe 2019 preview

0

In questa pagina vi proponiamo una selezione delle novità che gli espositori di Labelexpo Europe 2019 (24-27 settembre, Brussels Expo, Brussels) mostreranno durante i giorni di fiera. Una carrellata rapida ed esaustiva sulla direzione tecnologica che sta prendendo il mercato.

Menu

Albertin lancia Smart Register Plate (SRP) System

L’azienda italiana, dal 1971 specializzata in cliches e lastre, presenta la soluzione Smart Register Plate (SRP) System. Dedicata agli etichettifici, è composta da una piastra in acciaio su cui vengono montati tutti i cliché della resa, siano essi in ottone, magnesio o rame. Questo permette di ottenere una messa registro perfetta per tutte le macchine che lavorano in piano e in pianocilindrico, oltre che di sostituire solamente alcuni cliché nel caso in cui si voglia modificare qualche elemento grafico come, ad esempio, l’annata di una bottiglia di vino. Montata direttamente sul nido d’ape, SRP System non richiede alcuna modifica all’impianto di stampa ed è già pronta all’uso, andando ad abbattere i tempi di avviamento macchina.

Pad 7 stand B20

torna al menu

Asahi Photoproducts punta sulla tecnologia pulita

Lo specialista di lastre flessografiche fotopolimeriche sceglie la via della continuità, insistendo sul concetto di tecnologia pulita avviato con il lancio di CleanPrint™. Questa tecnologia, che elimina la necessità di utilizzare solventi volatili nella produzione di lastre, è attualmente utilizzata sulle lastre lavabili ad acqua AWP™-DEW, che saranno presenti sullo stand. Il management ha già annunciato che è intenzione dell’azienda espandere l’uso di CleanPrint™ all’intero portfolio, così da garantire a tutti i clienti la qualità, il risparmio energetico, la riduzione dei tempi di preparazione ottenibili con tale tecnologia.

Pad 5 stand A34

torna al menu

Avery Dennison: Making a Material Difference

Lo stand di Avery Dennison permetterà di fare un tour alla scoperta dei materiali creati dall’azienda, inserendoli nei contesti e nei mercati di utilizzo. Fra le più recenti innovazioni che saranno presenti in fiera si segnalano rPE, il primo frontale realizzato in polietilene riciclato; rPET, liner realizzato con oltre il 30% di contenuto derivato da bottiglie in PET riciclate; l’ampliamento della linea di prodotti CleanFlake™. Altre innovazioni verranno annunciate direttamente in fiera. Lo stand comprenderà anche un’area dedicata all’incontro, l’ascolto e il confronto coi visitatori. Nel corso di seminari e think tank, Avery Dennison e i suoi partner discorreranno di argomenti quali:

  • Sostenibilità: progettare etichette per la riciclabilità
  • Etichette intelligenti: primi passi con la tecnologia RFID e futuro dei prodotti connessi
  • Approfondimenti sul neuromarketing: cosa fa sì che un’etichetta da vino dica “acquistami”?
  • Adesivi che garantiscono funzionalità, impatto a scaffale o sostenibilità

Pad 5 stand A31

torna al menu

Bobst e Mouvent lanciano un sistema flexo ibrido in anteprima mondiale

Il produttore svizzero presenterà in anteprima assoluta un nuovo sistema flexo ibrido equipaggiata della tecnologia digitale Mouvent. La macchina si avvale del sistema di inchiostrazione IoD, che sostituisce i tradizionali serbatoi di inchiostro con un tubo di gomma che dispensa solo 30 grammi di inchiostro all’unità di stampa: in tal modo si eliminano bacinelle e racle a camera e si può effettuare un lavaggio in macchina completamente automatico in meno di un minuto. È dotata inoltre di HAL, la stazione fuori linea che consente di produrre i colori Pantone partendo da 14 inchiostri di base, e di DigiColor, sistema a ciclo chiuso in grado di modificare il Delta E colore durante la stampa, a prescindere dalla velocità, dalla tipologia di materiale, dall’operatore e dall’ubicazione geografica dello stabilimento. Lo stand Bobst / Mouvent vedrà inoltre la presenza del sistema digitale M5 IoD/DigiColor, della stampante digitale per etichette LB702-WB e della flexo UV in linea M1X.

Pad 3 stand A59

torna al menu

BST eltromat punta sull’aumento delle prestazioni

BST eltromat si presenta a Labelexpo con lo slogan “ottimizzando le tue prestazioni”. E’ ciò che gli utilizzatori di tutto il mondo realizzano con le soluzioni BST eltromat per il controllo della qualità. Allo stand di Bruxelles saranno al centro dell’attenzione le soluzioni per il monitoraggio web e l’ispezione 100% nella stampa di etichette e packaging. L’azienda presenterà anche lo stato dell’arte in materia di guidanastri, controllo del registro, misurazione del colore e gestione del colore nella stampa offset. Fra i molti  prodotti in mostra figurano, nell’area di monitoraggio nastro ispezione 100%, la linea che spazia dai sistemi di ispezione della famiglia TubeScan al 100% (partner Nyquist Systems, membro del gruppo BST da inizio 2019) e dal sistema di monitoraggio web video POWERScope 5000, ai sistemi di fascia larga iPQ-View e iPQ-Check. A Bruxelles, BST eltromat porta anche il controllo del registro AR 4400 per macchine da stampa offset, ibride e di etichette, oltre al controllo della fontana di inchiostro FSS 15. L’azienda sottolinea, così, il costante impegno nel mercato della stampa offset dove la AR 4400 interagisce perfettamente con la FSS 15. Menzione obbligatoria, infine, anche per  le due nuove opzioni software per l’iPQ-Center modulare: COLOR DATAPreparation e SMART DATAPreparation che include quattro moduli altamente integrati per il controllo della qualità e la gestione nella stampa web.

Pad 5 stand D23

orna al menu

Océ LabelStream 4000, nuove modalità per un’efficienza ancora superiore

In occasione di LabelExpo Europe, la serie Océ LabelStream 4000 si rifà il look con due nuove modalità di stampa: Qualità e Performance. La prima offre una risoluzione di 720 x 1080 dpi a una velocità di stampa di 50 m/min, e permette di riprodurre dettagli nitidi, toni morbidi, colori vibranti e pieni su una vasta gamma di materiali per etichette. Il bianco con un’opacità di oltre il 73% a passaggio singolo è pari a quello ottenuto con le tecnologie flessografiche convenzionali. La seconda raggiunge una velocità massima di 75 m/min con una risoluzione di 720 x 720 dpi e una coprenza del bianco pari al 65%, potendo arrivare fino a una produttività pari a 1.845 m²/h. Océ LabelStream 4000 è disponibile in una configurazione per la stampa solo digitale da bobina a bobina e si può espandere fino a raggiungere una configurazione ibrida e personalizzata di flessografia, nobilitazioni e unità di finitura, tramutandosi in una produzione in linea integrata a passaggio singolo per la creazione di etichette.

Pad 4 stand A05

torna al menu

Etichette complete ad alto valore aggiunto

Lo stand Cartes sarà incentrato su differenti linee di produzione, per mettere in mostra tutte le potenzialità della gamma prodotti dell’azienda italiana. Le macchine delle serie GT360 e GEMINI saranno presentate in diverse configurazioni modulari che permettono la stampa di: serigrafia piana e a rilievo, lamina a caldo e oro 3D (oro colato), alto e basso rilievo, stampa e verniciatura flexo, fustellatura piana, semi-rotativa oppure LASER. Il tutto nell’ottica dell’alta precisione, velocità e versatilità, per rispondere pienamente alle esigenze di mercato sia di grandi che di piccole tirature.

Pad 5 stand D29

torna al menu

I vantaggi delle brevi tirature con Contiweb Thallo

Lo stand girerà attorno a Thallo, la roto-offset ibrida dotata di un avanzato sistema di controllo di tensione delle bobine, che consente di stampare non solo su carta e cartoncino, ma anche su superfici elastiche. Questa innovazione apre le porte a una vasta gamma di applicazioni, come le etichette a iniezione, le etichette wrap-around, quelle termoretraibli e l’imballaggio flessibile per prodotti alimentari e non. Le demo live mostreranno come la velocità di cambio lavoro di Thallo la renda ideale per le brevi tirature, offrendo la possibilità di aumentare i margini di profitto.

Pad 7 stand E59

torna al menu

Etichette, packaging e materiale promozionale gestiti tramite un unico workflow

Dalim Software focalizzerà l’attenzione sulla propria soluzione di workflow Dalim ES, progettata per gestire l’intero flusso di lavoro di etichette, packaging e materiali promozionali in maniera semplice e intuitiva. Grazie alla piattaforma web based, stampatori e converter possono controllare tutto il flusso, dalla progettazione fino alla distribuzione del prodotto finito, con un unico strumento. Dalim ES permette, tra l’altro, di controllare lo stato dei progetti da qualsiasi luogo tramite smartphone, di creare anteprime dei progetti in 3D o in realtà aumentata, di inserire nei progetti elementi intelligenti (codici leggibili tramite app e similari). Tutto in un’unica soluzione software adatta, come sottolinea il management, a tutte le esigenze.

Pad 8 stand A30

torna al menu

Durst amplia la gamma Tau RCS

Il produttore altoatesino sfrutterà la piattaforma internazionale della fiera per presentare le ultime novità della propria serie di macchine inkjet single-pass per etichette Durst Tau RCS. Lanciata per la prima volta sul mercato due anni fa, la gamma si amplia con un nuovo modello, che sarà presente sullo stand impegnato in dimostrazioni live. Tramite le demo, i visitatori potranno vedere coi loro occhi alcune delle nuove funzionalità, tra cui un inchiostro bianco speciale a elevata opacità e una modalità di stampa ad alta velocità proprio del bianco. Un corner dello stand sarà inoltre dedicato all’offerta software di Durst, con particolare focus su Durst Workflow Label, Durst SmartShop e relativi pacchetti integrativi.

Pad 9 stand C50

torna al menu

Soluzioni complete per l’ispezione

EyeC, specialista in soluzioni per l’ispezione di etichette, opuscoli e imballaggi flessibili, esporrà in anteprima EyeC Proofiler 1200 DT. Con formati di scansione fino a 1,270 x 915 mm (50″ x 36″), il sistema controlla i campioni, come wide-web proof e completa i noti sistemi di test dei campioni. Inoltre, EyeC introdurrà un nuovo processo avanzato che consente al software EyeC di recuperare informazioni dai flussi di lavoro prestampa o dai sistemi di imposizione per individuare facilmente gli elementi di un lavoro combinato e accelerare l’ispezione di file step-and-repeat o di prodotti stampati. EyeC presenterà anche dimostrazioni live dei suoi sistemi di ispezione in linea rapidi e facili da impostare per monitorare la stampa su una macchina o un tavolo di controllo. I visitatori potranno vedere EyeC ProofRunner Web, installato su ribobinatore Jurmet Langer 3, per l’ispezione su banda stretta. Si potrà anche scoprire EyeC Quality Link su un tavolo di controllo Rotoflex VSI 440.

Pad 4 stand C61

torna al menu

Ferrarini & Benelli presenta ET98

L’azienda italiana presenterà la stazione di trattamento corona ET98. Con velocità di linea fino a 300 m/min ET98 è un sistema corona per il trattamento di piccolo formato, prevalentemente usata nel settore etichette e per i film a banda stretta. Assicura un’ottima tenuta degli inchiostri di stampa. ET98 è costruita con materiali inossidabili, il rullo di scarica è rivestito in ceramica conduttiva per ottenere migliori caratteristiche frizionali e di durata. Gli elettrodi ceramici permettono il trattamento di tutti i tipi di materiali plastici, metallizzati e alluminio. Il sistema di apertura a cassetto facilita l’incorsamento del film e lo smontaggio elettrodi per una rapida manutenzione. Il trattamento corona ET98 è abbinato a un generatore monofase disponibile nelle versioni stand alone o integrato. Il sistema di controllo digitale ha un display di comunicazione multilingua facile e intuitivo. Disponibile anche con remotazione comandi.

Pad 11 stand F16

torna al menu

Dalla Danimarca, con un occhio al green

Flexo Wash, azienda specializzata in tecnologia di pulizia per la stampa flexo, sarà presente alla kermesse con il suo portafoglio di soluzioni. Fra queste spiccano i moduli per la pulizia degli anilox FW 993 XL.NXT, capaci di lavare fino a 9 rulli contemporaneamente; e i moduli FW 2000 LASER, in grado di pulire diversi rulli a banda stretta o una combinazione di banda stretta e banda larga in un processo waste-free. Flexo Wash pone l’accento su queste due tecnologie, a detta del management gli asset con i quali portare l’azienda verso il prossimo decennio e una generazione di moduli di pulizia ancor più facili da utilizzare e attenti all’ambiente.

Pad 7 stand B25

torna al menu

Flint Group espande la linea ThermoFlexX

Da quando Xeikon è stata acquisita da Flint, nel 2015, le due società hanno unito le forze per sviluppare prodotti ad alta automazione. Il primo a essere lanciato è stato, nell’aprile del 2019, la tecnologia per creare microstrutture superficiali Woodpecker Nano. In occasione di Labelexpo Europe, Flint Group espanderà ulteriormente la propria gamma prodotti presentando al mercato una soluzione di prestampa integrata rivolta al settore delle lastre digitali flexo. Tutti i dettagli saranno resi noti a partire dalla conferenza stampa del 25 settembre.

Pad 5 stand C24-28

torna al menu

Gallus si concentra sulla digitalizzazione della produzione di etichette

Con il motto “Powered by Your Trust” Gallus esporrà diverse novità. Anzitutto la premiere della nuova Digital Printbar, un’unità di stampa inkjet progettata specificamente per l’integrazione di un bianco digitale altamente opaco. Con una larghezza di stampa di 430 millimetri (17 pollici), la nuova barra di stampa digitale mobile beneficia della tecnologia di stampa digitale a getto d’inchiostro e raggiunge una opacità simile a quella della serigrafia convenzionale. Durante la fiera sarà mostrata sul sistema Gallus Labelmaster. La vetrina di Bruxelles includerà anche dimostrazioni dal vivo di Rotary Die-Cut Unit Quick, nuova unità di fustellatura rotativa a cambio rapido, che sarà mostrata su Gallus Labelmaster Advanced. Ulteriori novità sulla stampa digitale di etichette di Gallus Labelfire includeranno la stampa di dati completamente variabili (fVDP) e la Digital Embellishment Unit.

Pad 5 stand B28/C31

torna al menu

Maestri del colore con GMG

GMG, azienda tedesca specializzata nel coloro management, presenterà tutti i suoi prodotti software, con un focus particolare sulla nuova release di GMG ColorServer, che per la prima volta presenta un collegamento diretto con GMG OpenColor, il programma che consente la gestione automatica nel flusso di lavoro di specifici profili colori. Sul tema del color management, Johannes Betz, Head of Marketing and Academy GMG, parlerà durante la Inks & Coatings Masterclass della Label Academy, la mattina di venerdì 27 settembre, con uno speech incentrato sui metodi di comunicazione del colore, sull’uso e la visualizzazione dei riferimenti cromatici e sulle possibilità della comunicazione del colore per via digitale.

Pad 6 stand A22

torna al menu

Grafikontrol “spinge” la piattaforma modulare Lynex-S

Grafikontrol presenta dal vivo il sistema Lynex-S: un prodotto della piattaforma modulare TQC-360°. Si tratta di un sistema di ispezione al 100% della stampa, che consente di rilevare e catalogare in automatico tutti i difetti. Grazie alla moderna interfaccia multitasking su un monitor multi-touch da 23” ad alta risoluzione, l’operatore può analizzare in tempo reale l’intero formato, ottenendo l’individuazione automatica dei difetti sia di stampa sia del supporto. L’allarme immediato in caso di imperfezione assicura l’eliminazione del materiale difettoso. Lynex-S inoltre fornisce l’analisi della produzione e la raccolta dati. Lynex-S può essere composto da una o più telecamere lineari a colori, configurabili in base alle esigenze, che possono raggiungere i 1000 m/min di velocità senza modificare la risoluzione dell’immagine. L’illuminazione a LED bianco assicura una qualità e distribuzione di luce senza alcun degrado dell’immagine, anche su materiali e inchiostri riflettenti.

Pad 11 stand D09

torna al menu

Infinite possibilità per etichette con HP Indigo

Al centro del padiglione 5, HP Indigo metterà in mostra tutte le possibilità offerte dalla sua gamma prodotti per gli stampatori di etichette. Punto focale sarà la HP Indigo 8000 impegnata in dimostrazioni live in linea con ABG Fast Track die. Analogo discorso per la HP Indigo 6900, le cui demo verteranno sulla brand protection. Occhi puntati anche su HP Indigo Digital Pouch Factory, al suo debutto in fiera. La linea mostrerà come espandere il business oltre i confine del packaging flessibile tradizionale, sfruttando la combinazione della macchina HP Indigo 20000, del modulo Pack Ready Lamination e del sistema Karlville pouch-making. A corollario, ci saranno tutte le altre offerte della gamma HP Indigo, dai software alle soluzioni desktop.

Pad 5 stand C200

torna al menu

Your world is Hybrid

Hybrid Software presenterà le ultime innovazioni alla sua gamma di software per etichette e packaging, a cominciare dal nuovissimo Stepz, soluzione software per la preparazione e esecuzione di lavori Step-and-Repeat e a dati variabili. Allo stand sarà presente anche l’ultima release di Packz e i nuovi moduli della gamma Cloudflow – Cockpit per il process management, RIP per lo screening e la calibrazione. Inoltre, verranno presentati nuovi driver sviluppati per i sistemi di ispezione e controllo qualità targati EyeC e BST Eltromat.

Pad 8 stand B24

torna al menu

I&C GAMA, focus sui viscosimetri

I&C-GAMA parteciperà assieme al proprio dealer del Benelux, Advanced Machinery. Attenzione particolare sarà riservata ai viscosimetri a marchio GAMA, e in particolare ai modelli G34, specifico per il controllo di viscosità e temperatura degli inchiostri UV, e G32 per vernici a base acqua. Il vantaggio del viscosimetro consiste nel velocizzare la produzione grazie al controllo automatico dell’inchiostro, che include il controllo di viscosità, temperatura e della variabile costituita dal pH negli inchiostri a base acqua. Il sistema si integra nel flusso informativo dello stampatore e nel sistema di gestione implementato nell’unità di produzione. In aggiunta, I&C-GAMA presenterà i suoi sistemi di stoccaggio maniche e i sistemi di lavaggio di lastre flexo.

Pad 1 stand F16

torna al menu

Inglese Srl: hi-tech inline, dalla prestampa alla nobilitazione con fustellatura

Inglese Srl presidia Labelexpo con demo live di molte soluzioni ad alta tecnologia e prestazione. A partire dalla nuova linea di converting Refine Compact 2, completa di gruppo flexo UV-LED e fustella. La macchina è progettata seguendo i criteri di automazione di Industria 4.0, cloud computing e IoT ed effettua monitoraggio status in real-time, controllo completo da remoto, interconnessione nella rete aziendale (ad esempio con il server di workflow Esko Automation Engine) nonché raccolta dati macchina/lavori nel cloud per soluzione problemi, manutenzione preventiva, report di efficienza eccetera. Novità anche dai partner storici Toray, con le ultimissime lastre digitali Torelief UV Flexo DF 114 HR , ed Esko con una gamma completa di soluzioni software e hardware (CDI) per ottimizzare l’intero processo di prestampa, anche in ottica Industria 4.0.

Pad 4 stand B74

torna al menu

Nuovi effetti finishing e lamine

Lo stand di Leonhard Kurz avrà tre focus principali. Anzitutto, la nuova serie di lamine per la stampa rotativa a freddo KPW XU, sviluppate appositamente per lavori in banda media e eccellente sia per superfici larghe che per piccoli dettagli. Accanto, la gamma Lumafin si amplia con un nuovo foil semitrasparente per la stampa a bobina, pensato per permettere alla stampa sottostante al foil di essere pienamente visibile e, contemporaneamente, venire nobilitata con gli effetti luminiscenti del foil. Infine, sarà possibile vedere il finishing digitale realizzato con DM-Jetliner, modulo che sarà posto in linea con un sistema HP Indigo 6900 per la stampa di etichette metallizzate.

Pad 3 stand D40

torna al menu

Nuova linfa alla banda media

Lombardi Converting Machinery si presenterà alla fiera con un lancio a livello mondiale: si tratta di Invicta – i2, la nuova linea di produzione per il packaging flessibile di alta qualità. Fra le caratteristiche finora svelate, il fatto che sia priva di ingranaggi e alberi motore, con movimentazione direct drive dei tre assi di stampa – anilox, lastre e tamburo. Accanto a questa novità, lo stand ospiterà altre due linee di prodotto: la classica Synchroline e Digistar Inkjet, ibrida fra digitale e flexo equipaggiata con moduli finishing targati Lombardi – nello specifico, Toro, Bravo e Volo.

Pad 11 stand A08

torna al menu

Tutta la potenza del bianco con OKI

Dopo l’esordio avvenuto nella scorsa edizione, OKI Europe Ltd sarà tra i protagonisti di Labelexpo 2019, con ancora più consapevolezza delle proprie potenzialità. Assoluta protagonista dello stand sarà la stampante per etichette OKI Pro1050, dotata di 5 stazioni colore (CMYK+W). Basata sulla pluripremiata tecnologia di stampa digitale LED di OKI, Pro1050 è stata recentemente lanciata sul mercato insieme alla sorella Pro1040 (dotata della quadricromia) e accolta con grande entusiasmo. Il successo di OKI Pro1050 è dovuto alla combinazione unica di una serie di caratteristiche tra cui, ovviamente, spicca la capacità di stampare su materiali colorati grazie alla presenza di un bianco estremamente coprente. A questa peculiarità si affiancano l’elevata qualità di stampa, il ridotto ingombro, la facilità d’uso e la notevole versatilità. La possibilità di utilizzare un ampio range di supporti di stampa non pretrattati accresce notevolmente l’appeal di una soluzione di stampa che si è rivelata ideale per un vasto novero di potenziali clienti. Infatti, grazie alle caratteristiche descritte e all’elevata affidabilità, Pro1050 si è rivelata una soluzione perfetta sia per integrare l’offerta produttiva di uno stampatore tradizionale che per un utente finale che desideri realizzare in-house e on-demand le proprie etichette.

Pad 8 stand C28

torna al menu

OMET lancia la nuova X

Tante le novità targate OMET. Anzitutto, il lancio a livello mondiale del nuovo modello della linea XFlex. La X7 è macchina da stampa flexo per etichette e flexible packaging di larghezza nastro 670mm, con caratteristiche innovative che saranno svelate attraverso demo live per tutta la durata della fiera. Accanto, saranno presenti allo stand la iFLEX in configurazione a 8 colori flexo UV-LED; e la XJet powered by Durst, la ibrida flexo-inkjet sviluppata congiuntamente col produttore altoatesino e in grado di stampare shrink label con stampa combinata. Ampio spazio sarà dato anche a Core Linerless Solution®, realizzato in collaborazione con i partner Ritrama e Spilker. Core Linerless Solution® è un film autoadesivo prodotto da Ritrama che, tramite un apposito processo di converting, si trasforma in un laminato senza liner, pronto per essere applicato sul prodotto finito (bottiglie, barattoli, ecc…) con un’etichettatrice linerless, accrescendo efficienza e sostenibilità ambientale del processo di stampa.

Pad 6 stand C49-C53

torna al menu

NTG Digital, soluzioni ad hoc per la stampa di etichette

Il team NTG Digital sarà presente sugli stand dei propri partner per incontrare i clienti italiani e gli operatori del settore. Lüscher presenterà MultiDX!, sistema in grado di esporre: lastre offset, lastre tipografiche, lastre fotopolimeriche, lastre tampografiche, lastre waterless, serigrafia piana, serigrafia rotativa, magnesio. Allo stand Domino occhi puntati sul consolidato sistema di stampa digitale inkjet UV N610i a sette colori, incluso il bianco opaco. Questa macchina da stampa digitale, capace di una velocità di stampa fino a 70 m/min, unisce alla produttività delle stampanti flexo la flessibilità di cambi lavorazioni rapidi offerti dalla tecnologia digitale. Valloy invece si concentrerà su due prodotti. La stampante a LED (single-pass) BIZPRESS 13R per etichette in bobina con 32 cm di banda raggiunge la velocità di stampa di 7,26 m/min e può gestire facilmente 1000 metri di lavoro. I 1200×2400 dpi garantiscono oltre ad un’alta risoluzione per piccoli caratteri, colori di alta qualità e dall’elevata saturazione. BIZPRESS 13R può stampare su spessori da 60 a 250 micron, PET, PP, PE e persino film in PVC oltre al Tyvek. Duoblade SX, il sistema di taglio multilama per etichette digitali in bobina, è dotato di 2 lame in configurazione standard e fino a 4 in configurazione massima. È possibile integrare in linea l’unità di laminazione a freddo. Il sistema supporta fino a 15 lame longitudinali (come standard 4 lame). Il controllo della profondità e della posizione è individuale per ogni lama, mentre il controllo di registro simultaneo di tutte le lame avviene tramite un sistema di regolazione accurata. Ultima rappresentanza di NTG è CRON, che presenterà CRON HDI-400, la sua soluzione completa per la produzione di lastre flexo. Configurato con il sistema ottico laser CRON SMFO avanzato, CRON HDI-400 è in grado di produrre immagini accurate per etichette ad alta definizione.

Lüscher Pad 11 stand C15 – Domino Pad 9 stand B50/A60 – Valloy Pad 8 stand B23 – Cron Pad 9 stand C18

torna al menu

Anteprima mondiale per Re

Un nuovo sensore di linee cromatiche, denominato PTS25, sarà il cuore pulsante dello stand di Re durante la manifestazione. Progettato per identificare la posizione di linee continue, linee spezzate, bordi e pattern di qualsiasi genere su banda mobile anche alle più alte velocità, PTS25 assicura una produzione affidabile e una riduzione sensibile degli sprechi grazie a sensori ad alta precisione. Il sensore è dotato di un’interfaccia di facile utilizzo e sfrutta un sistema di calibrazione assistita che rende tale compito – solitamente lungo e complesso – realizzabile in pochi momenti. Allo stand sarà inoltre possibile scoprire tutta la gamma di prodotti Re, dai sistemi di guida a quelli di ispezione, dagli alberi di espansione a quelli di frizione.

Pad 9 stand C36

torna al menu

Refine Finishing debutta a Labelexpo Europe

Prima volta per l’azienda danese dalla ridenominazione (precedentemente era Werosys), che presenterà al proprio stand cinque modelli. Fra questi occhi puntati su due sistemi della gamma Compact: il primo, Compact 1, è una soluzione di fustellatura per etichette digitali e tradizionali; il secondo, Compact 2, unisce alla fustellatura una stazione flexo automatizzata e capacità di laminazione a freddo. Compact 1 sarà visibile anche allo stand Amica Systems Europe (pad 9, stand C60), mentre Compact 2 con integrazione ESKO sarà oresente allo stand Inglese srl (pad 4, stand B74). Tutti i sistemi Refine sono progettati prestando attenzione all’automazione, in ottica Industry 4.0 e Internet of Things.

Pad 7 stand B42

torna al menu

Ritrama, sostenibilità e innovazione

L’azienda italiana pone i riflettori su due parole chiave e sul modo in cui i suoi prodotti le esemplificano. Il cuore dello stand sarà rappresentato dalla piattaforma tecnologica Core Linerless Solutions, sviluppata in collaborazione con Omet, Spilker e Ilti e che è in grado di trasformare il liner da scarto in risorsa, coniugando sostenibilità e riduzione dei costi. Spazio anche alla gamma RI-MOVE: una serie di materiali autoadesivi per l’etichettatura sviluppati per soddisfare al contempo i più rigorosi requisiti di riciclo e riutilizzo di contenitori in vetro e PET e le esigenze dei clienti; e alla nuova collezione “Wine, Spirits, Craft Beer”, una selezione completa di carte pregiate (tutte certificate FSC® (FSC-C106281), materiali trasparenti o dall’estetica esclusiva che, accoppiati ad adesivi altamente performanti, soddisfano tutte le esigenze di etichettatura per il mercato vinicolo, degli alcolici e delle birre artigianali. 

Pad 3 stand A15

torna al menu

Maniche per la stampa flexo e offset

Rossini esporrà la gamma di maniche con superficie in alluminio per la stampa flessografica e offset: la manica ALU FLEX per la stampa flessografica e le maniche ALU PLATE e ALU BLANKET per la stampa offset. Queste maniche vengono garantite con tolleranze centesimali durature nel tempo e vengono prodotte con le più moderne tecnologie nella nuova linea di produzione dedicata ai prodotti in alluminio dello stabilimento Rossini in Romania. Rossini esporrà anche l’intera gamma di maniche dedicate al mercato “label” .

Pad 11 stand D23

torna al menu

Screen punta sulla versatilità del digitale

Lo stand del produttore ruoterà interamente attorno ai due modelli di punta della gamma, Truepress Jet L350UV+ e Truepress Jet L350UV+LM. Le macchine saranno impegnate quotidianamente in demo live per mostrare sia la loro versatilità – produrranno un vasto range di applicazioni, dalle etichette autoadesive alle buste passando per etichette farmaceutice, scatole per cosmesi e etichette da bottiglia – sia la loro potenza produttivà, in cui l’alta velocità si coniuga con la qualità del prodotto finale. La Truepress Jet L350UV+, inoltre, mostrerà in azione l’inchiostro blu recentemente lanciato da Screen, mentre la Truepress Jet L350UV+LM utilizzerà anche inchiostri a bassa migrazione per applicazioni in ambito alimentare.

Pad 9 stand B30

torna al menu

Sei Laser potenzia la fustellatura digitale con finishing in linea

SEI Laser (Curno, BG) espone a Labelexpo l’ultima versione potenziata di Labelmaster, in due modelli con altezza web da 350 e da 600 mm (oltre 100 m/min), con un nuovo livello di velocità e di produttività. Labelmaster è un sistema modulare “roll to roll” e “roll to sheet” per la produzione di etichette autoadesive in tutti i settori. Personalizzabile all’acquisto o successivamente, effettua fustellatura, taglio, microforatura, easy-open, incisione, codifica e, grazie agli optional, varie nobilitazioni: stampa o verniciatura flexo, oro a caldo semirotativo, ispezione, controllo e slittering… Durante Labelexpo Europe, verranno effettuate lavorazioni su differenti supporti in bobina – dalla carta al PP, passando per il tessuto. Bobine jumbo, coltelli motorizzati automatici e “fascia larga”, sono elementi qualificanti di quest’ultima Labelmaster, insieme al sistema di lettura QR-code/barcode, che permette di cambiare al volo il lavoro, garantendo elevata produttività e azzerando i tempi di set-up, e al software di controllo, compatibile con i workflow digitali più comuni, che massimizza l’efficienza nei vari tipi di lavoro: web to labeling, web to stickers, web to packaging. Alla sua terza versione, Labelmaster è equipaggiata con 4 teste laser per raggiungere una velocità elevata e costante grazie “traction control system”, che lavora in sinergia con l’unità di controllo dello scostamento longitudinale del materiale, garantendo una perfetta messa a registro e un’elevata qualità del processo di lavoro.

Pad 9 stand C57

torna al menu

SolarVerse, la nuova gamma di basi concentrate flexo UV

Sun Chemical utilizzerà Labelexpo come piattaforma per il lancio globale di SolarVerse, una gamma di basi concentrate per la stampa flessografica UV ad alta concentrazione, bassa viscosità e multiuso. Mediante un sistema di dosaggio flexo UV standard, diventa possibile miscelare basi e vernici tecnologiche per produrre diversi profili di inchiostro finiti, pronti per l’uso sulla macchina da stampa e di qualsiasi tonalità desiderata. Le basi SolarVerse sono formulate con materiali idonei per applicazioni a bassa migrazione, per cui se vengono miscelate con la vernice tecnologica appropriata gli inchiostri ottenuti sono idonei per la stampa flexo UV di imballaggi ed etichette nell’ambito alimentare. Il nuovo concept per queste applicazioni verrà rilasciato nei prossimi mesi sotto il marchio SolarFlex Zero. Presso lo stand saranno presenti anche gli altri prodotti della gamma Sun Chemical, con un focus su SunColorBox, la soluzione che affronta le molteplici problematiche associate alla gestione del colore – dalle valutazioni del sito e i controlli completi del colore alla corrispondenza e alla convalida dei colori fino all’hosting di librerie digitali di tinte piatte.

Pad 5 stand E45

torna al menu

Tutta la potenza del digitale con Xeikon

Xeikon, divisione di Flint Group, mostrerà tutta la versatilità e la potenza della stampa digitale. Saranno tre le linee di produzione presenti allo stand, ciascuna con al proprio cuore una macchina differente e un mercato di riferimento ben preciso. Anzitutto il Label Discovery Package, costituito da una macchina da stampa digitale Xeikon 3030 e da una linea di trasformazione digitale Dcoat con vernice, fustellatura semi-rotativa e ribobinatura, destinato a chi vuole entrare nel settore delle etichette con una soluzione performante e un TCO altamente competitivo. Accanto la CX500, ideale per lavori in quadricromia + inchiostro bianco, per lavori con etichette di grandi dimensioni e per lavori con lunghe tirature e versioni multiple. La configurazione in fiera è particolarmente indicata per etichette di fascia alta nel settore Food&Beverage. La terza linea sarà invece dedicata al mondo Health&Beauty e avrà al suo centro la Xeikon PX3000. Parte della serie UV inkjet Panther, Xeikon PX3000 sfrutta la tecnologia Xeikon Panther DuraCure che integra l’essiccazione LED e HG (al mercurio) in un unico passaggio. La combinazione dell’essiccazione in profondità (LED) e superficiale (HG) crea uno strato di inchiostro altamente resistente a sostanze chimiche, temperatura, luce solare e abrasione meccanica.

Xeikon sarà anche uno dei protagonisti della Flexible Packaging Arena di Labelexpo (dove esporrà una soluzione per la produzione di buste, con stampa in quadricromia e la laminazione per gli imballaggi alimentari), del Brand Innovation Showcase, del Sustainability Insight Café e offrirà il suo contributo anche alla Label Academy Masterclass.

Pad 5 stand C28

torna al menu

Commenti disabilitati