Un’integrazione di spicco

0

Taglierine ribobinatrici: Laem System entra in Eutro Log.

laem_persone_web.pngSi è conclusa a febbraio l’operazione che vede l’ingresso di Laem System in Eutro Log SpA, completando così  una compagine che comprende anche Zimac e Logistix (robotica). Dopo anni di collaborazione proficua, in cui gli staff delle aziende hanno lavorato insieme in sincrono e con dinamismo, si è dunque ora compiuta l’integrazione anche sul piano legale ed economico. Un passo, sottolineano gli attori, che crea un gruppo di esperti ancora più forte e compatto, espressione di una visione del mercato più globale, dall’approccio “tecnologico” e orientato all’ascolto del cliente, in grado di fornire soluzioni integrate e complete.

Le competenze. Eutro Log fornisce “robotica, logistica e automazione”. Più in dettaglio, la sua offerta comprende sistemi robotizzati, automazione industriale, sistemi di trasporto, impianti di finelinea, palettizzazione e AGV, magazzini automatici speciali, software gestionale integrato. Laem System, dal canto suo, è uno dei principali progettisti e costruttori italiani di taglierine ribobinatrici e macchine per il converting. Con Eutro Log ha condiviso numerose occasioni in cui le due aziende si sono proposte ai converter in veste di consulenti esperti in processi produttivi, per studiare e proporre soluzioni ottimali sul piano del profitto e dell’efficienza.

laem_impianto_WEB.pngUn esempio emblematico. Il sistema integrato i-Solution, presentato nel corso di un’open house a luglio 2013,  mette in campo i robot di ultima generazione e gli automatismi integrati delle taglierine ribobinatrici a torretta, per gestire un intero reparto di taglio e imballaggio.Il flusso di lavoro evidenzia funzioni e benefici.
Le bobine vengono tagliate su macchine a torretta TR4 o RB4 ad alta velocità (600 o 800 m/min), in modo completamente automatico e senza che l’operatore tocchi il materiale: un aspetto tanto più rilevante in quanto spesso si tratta di film destinato al contatto con alimenti, e dunque da produrre in condizioni di massima igiene.  Le bobine vengono quindi trasportate per il controllo qualità dei diametri e della fascia, etichettate (sia dentro al mandrino sia sull’esterno della bobina) con i dati richiesti dal cliente finale. Infine, vengono imballate in PET con chiusura automatica, palettizzate e inviate in magazzino, sempre in automatico.
 

Commenti disabilitati