Premiata fustellatura digitale

0

Intervista live a Prioriello della Printgraf che spiega i vantaggi della Euclid II Highcon: in Molise la prima installazione al mondo, grazie al supporto del rappresentante italiano Mgraf.

news-highcon.pngLanciata a drupa 2012 e vincitrice di vari premi fra cui il ProCarton di ECMA e l’ultimo InterTech Technology Award 2015, la Euclid II di Highcon utilizza la Digital Adhesive Rule Technology (DART) e un’ottica laser di precisione per creare un flusso di taglio e cordonatura completamente digitale. Diventa così possibile eseguire just-in-time e con rilevanti economie di tempi e costi le frequenti modifiche alle progettazioni richieste dal marketing dei beni di consumo e le basse tirature dei materiali di imballaggio.
Ulteriormente perfezionata, Euclid II ha ora raggiunto la maturità tecnologica e sta incassando i primi successi di mercato: a fine novembre il distributore italiano Mgraf ha ospitato un folto gruppo di potenziali utilizzatori in un evento live (che si è svolto in contemporanea anche a Londra, Francoforte e Amsterdam), dove Giuseppe Prioriello – cofondatore della Printgraf e primo utilizzatore mondiale del sistema della Highcon – ne ha spiegato funzioni e vantaggi. Durante una brillante intervista da remoto, l’imprenditore molisano ha illustrato tutto ciò che di nuovo la sua azienda ha potuto realizzare con la Euclid, inaugurando aree di business e di servizio (compreso il web-to-pack avviato con il nome “pack.ly”) e innovando radicalmente il packaging design.highcon_euclid.png
Precisione e modularità. Euclid svolge il ciclo di taglio e cordonatura in una sola operazione, basandosi sui progetti provenienti da CAD e sfruttando la tecnologia brevettata DART per creare cordonature senza l’ausilio di fustelle (con i conseguenti benefici economici, logistici e di magazzino). Il taglio viene effettuato da laser CO2 multipli che, combinati con innovativi strumenti ottici di precisione, producono fogli personalizzati di alta qualità.

Questo sistema permette di ottenere forme molto complesse, oltre a innumerevoli varianti in tempi record, con tempi drasticamente ridotti di passaggio da una lavorazione all’altra.
La macchina può gestire carta, cartoncino, etichette e cartone microonda, con fogli di formato minimo 320×457 mm e massimo 760×1.060 mm. Molti gli optional: unità digitale e integrata di rimozione sfridi; registro ottico; software di accelerazione dei tagli complessi; produzione a velocità doppia. Inoltre, Euclid può essere corredata di software web-to-pack, per progettare e gestire online tirature limitate e produzioni su misura, e di Highcon Light Editor, che massimizza la flessibilità del digitale modificando all’ultimo minuto le specifiche di cordonatura e taglio, ottimizzando i punti di attacco e gestendo la rimozione degli sfridi.

 

Commenti disabilitati