I magnifici 6: ecco i Best Packaging 2017

0

Quando design e tecnologia si incontrano la qualità fa rima con praticità, al servizio di un consumatore che occupa il centro della scena B2C. E dunque anche dell’Oscar dell’Imballaggio, che quest’anno compie 60 edizioni e si regala un nuovo nome (Best Packaging), 19 finalisti e 6 vincitori celebrati in una location fuori dall’ordinario. E poi condotti a fare 4 passi nel… buio.

Una busta di carta e rame con funzioni antibatteriche, per salvaguardare la salubrità degli alimenti freschi (Adercarta con Metalpack); un packaging flessibile per alimenti con liquido di governo che permette in due mosse di eliminare la parte liquida e di accedere al contenuto, senza  forbici e senza sporcarsi le dita (Di Mauro Officine Grafiche SpA); la pompa con beccuccio richiudibile salvaspazio, progettata da Taplast per Amazon per rispondere alle molte esigenze dell’e-commerce. Sono i vincitori del premio al Quality Design messo in palio quest’anno dal concorso organizzato dall’Istituto Italiano Imballaggio in collaborazione con il Politecnico di Milano (era Valeria Bucchetti docente di design della comunicazione alla Scuola del design del “Poli” la presidente della Giuria) e con il patrocinio di Altroconsumo, Conai e Ipack-Ima 2018.


Oltre a queste tre realizzazioni dall’evidente valore di innovazione, sono stati assegnati i Premi Speciali: alla Tecnologia a Sealed Air per il packaging skin e “a tre dimensioni” della gamma Darfresh; per la Sostenibilità al Gruppo Sada con la cassetta per ortofrutta Cornerless; e – sorta di premio alla carriera – allo storico barattolone di vetro della Nutella in versione embossed, ridisegnato per favorire il riuso domestico (MRSmith Studio per Ferrero).

La cerimonia di premiazione – condotta da Cristina Lazzati, direttore di Mark Up e GDO Week –  quest’anno si è svolta nella preziosa sala del Teatro Barozzi, presso l’Istituto dei Ciechi di Milano, e ha offerto ai partecipanti l’opportunità di fare quel famoso “giro nel buio” che la scuola per non vedenti propone come esperienza/percezione diversa di sé nel mondo. Altamente raccomandabile!

Commenti disabilitati