Si conclude in Algeria il Roadshow by Acimga 2020. In vista di…

0

Turchia, UK, Egitto e, infine, ieri 16 dicembre, Algeria. Sono le 4 tappe del Roadshow 2020 promosso da Acimga insieme ad ICE sull’onda del successo della Print4All Conference-Future Factory dello scorso giugno, come tappe di avvicinamento alla fiera Print4All (Milano, 3- 6 maggio 2022). Prossimo evento: la Print4All Conference sulla Fabbrica del Futuro che si svolgerà nel giugno 2021 in presenza, si spera, ma comunque associata al “gemello digitale” in streaming che durante questa faticosa pandemia ha consentito la partecipazione agli eventi Acimga di migliaia di operatori di tutto il mondo.

Il valore delle idee

L’ambasciatore d’Italia in Algeria, Giovanni Pugliese, intervenuto di persona a inaugurare l’incontro in streaming, ha espresso grande apprezzamento per il Roadshow di Acimga, ausilio a sostegno di quella diplomazia economica che rappresenta il baluardo “local” dell’internazionalizzazione delle imprese. Un evento che si è mostrato tanto più efficace in quanto non è stato concepito come mera vetrina di soggetti e di prodotti ma come dialogo di filiera sui temi che tutte le aziende del mondo devono affrontare per progettare lo sviluppo futuro: Sostenibilità, Industria 4.0 e, ha sottolineato Andrea Briganti, direttore di Acimga, in chiusura di incontro, Servitizzazione.

L’associazione dei costruttori italiani di macchine e attrezzature per il printing e il converting insieme a ICE, lo ha organizzato per favorire il dialogo tra i fornitori italiani di tecnologie e i partner della filiera di riferimento nelle economie di sbocco più interessanti – con l’Algeria primo mercato nel continente africano, nonché primo riferimento in Magreb e porta di accesso verso gli altri Paesi di un continente in vivace movimento.

I protagonisti sono stati le aziende, insieme alle istituzioni che le rappresentano, e soprattutto le idee: Ferrarini & Benelli, Prades, Omet, APR Solutions e Simec Group hanno spiegato ai loro interlocutori algerini chi sono e cosa fanno entrando nel merito delle rispettive interpretazioni dei paradigmi della sostenibilità, digitalizzazione e servitizzazione. E così facendo hanno comunicato con estrema efficacia il livello di sviluppo tecnologico raggiunto, la tensione all’innovazione e l’approccio al mercato che ne fanno partner di crescita a tutto tondo. E si sono fatte esse stesse ambasciatrici della reputazione dell’industria italiana nel mondo.

I protagonisti dell’incontro

Coordinati dal bravo collega Matteo Bordoni, hanno introdotto il Roadshow di ieri Gabriele Barone, direttore di ICE-Algeri; l’ambasciatore d’Italia in Algeria, fresco di nomina, Giovanni Pugliese; Adel Bensaci, President Conseil national consultatif pour la promotion des petites et moyennes entreprises – CNCPME e Lakhdar Madjene, Vice president Algerian Chamber of Commerce and Industry, oltre naturalmente ad Andrea Briganti, General Manager Acimga.

Hanno animato, con grande efficacia, le presentazioni delle imprese italiane “in vetrina”

  • Claudia Benelli, General Manager Ferrarini & Benelli
  • Giorgia Magario, Business Developer Prades
  • Marco Magario, Management Board Member Prades
  • Andrea Angeli, Export Sales Manager OMET
  • Doriana Dorobat, APR Solutions
  • Sara Besnati, Marketing Specialist Simec Group

Infine hanno preso la parola i rappresentanti della filiera della stampa-converting algerina, contribuendo a far conoscere il livello di sviluppo raggiunto dal Paese magrebino, le reali esigenze del mercato e i progetti del prossimo futuro:

  • Amine Mered, President Packaging Committee at Confédération algérienne du patronat citoyen (CAPC) – Ex FCE
  • Boussebai Mohamed, General Manager Sifco
  • Khaled Akouche, General Manager Salpac Emballage
  • Tiberguent Aboubakr, Export Manager Ieco Emballage
  • Ramzi Boumezber, Marketing Manager PALMARY, in rappresentanza dei brand owner.

Commenti disabilitati