Lombardi consolida la presenza in Spagna

0

L’accordo di rappresentanza siglato tra Lombardi Converting Machinery e Lapeyra & Taltavull, sancisce l’ingresso dell’azienda italiana nel mercato globale del converting.

Prosegue il cammino verso la globalizzazione di Lombardi Converting Machinery, l’azienda bresciana che opera nella progettazione e produzione di macchine modulari flessografiche e ibride a fascia stretta.

L’accordo è stato siglato con Lapeyra & Taltavull, primaria azienda di rappresentanze grafiche in Spagna. Da 80 anni attiva nel settore della stampa e del converting, Lapeyra & Taltavull rappresenta i più prestigiosi costruttori di macchine e attrezzature, tra cui Windmoller&Hölscher per la flexo a tamburo centrale, Codimag per le macchine offset a secco a bobina, Grafotronic l’azienda svedese specializzata in finishing digitale e ispezione e, in passato, il colosso Gallus.

L’azienda spagnola, con sedi principali a Barcellona e Madrid, è attiva nei settori della stampa e del packaging – imballaggio flessibile, etichette, cartone e cartone ondulato – per le industrie farmaceutica, chimica, cosmetica e alimentare.

La filosofia di Lapeyra & Taltavull – dichiarano in azienda – è sempre stata, fin dalle origini, di fornire le migliori tecnologie del momento al mondo del packaging e della comunicazione grafica ed è questo motivo che ha orientato a inserire Lombardi Converting Machinery nel proprio portafoglio.

Una scelta – ha dichiarato Xavier Heredia presidente di Lapeyra & Taltavull – che abbiamo condiviso dopo aver valutato l’elevata tecnologia e affidabilità delle macchine Lombardi, del resto già ben presente nel mercato spagnolo”.

È per noi motivo di orgoglio – ha affermato a sua volta Claudio Lombardi, presidente e fondatore dell’azienda italiana – aver trovato in Lapeyra & Taltavull un partner così prestigioso, che ci permetterà di rivolgerci alle grandi aziende di stampa del territorio con le nostre macchine a tecnologia modulare avanzata”.

Tra gli aspetti più apprezzati delle macchine dell’azienda bresciana spicca la modularità che permette al converter di mettere in campo una vasta gamma di opzioni, come la stampa ibrida flexo e digitale, i moduli rotocalco, serigrafici, di embossing e stampa a caldo. Oltre ai sistemi di finitura in linea, che permettono agli stampatori di completare le linee in base alle proprie esigenze, anche in tempi successivi.

Con questo accordo Lombardi Converting Machinery conferma l’approccio al mercato internazionale, che serve non con semplici agenti ma tramite aziende di rappresentanza consolidate nel proprio settore e nel proprio Paese.

Commenti disabilitati