Concorsi a premi: un’opportunità per i converter

0

Gestire la stampa dei concorsi a premi sulle confezioni permette di ampliare il portfolio clienti con un rapido  ritorno dell’investimento. Nimax consiglia un sistema integrato, basato sulla stampante inkjet Domino A400CP, che impiega tecnologie flessibili e implementabili e sfrutta le potenzialità dell’utilizzatore.

Oggi le aziende fanno largo ricorso ai concorsi a premio abbinati all’acquisto del prodotto per fidelizzare i clienti. I produttori, è importante sapere, vogliono che il codice sia stampato nel lato interno della confezione, per essere sicuri che venga effettivamente usato solo dopo che il prodotto è stato comprato. Il fenomeno, in grande crescita soprattutto nel mondo food e beverage, rappresenta una grossa opportunità per i converter che vogliono ampliare la propria offerta, purché si dotino delle tecnologie idonee e tengano conto di tre elementi fondamentali:

  • la velocità delle linee
  • le normative sugli inchiostri a contatto con gli alimenti
  • la necessità di un controller dotato di software per dati variabili, che si interfacci con i sistemi informatici aziendali.

Nimax e Domino A400CP: veloce, compatta, precisa

I concorsi a premio e i codici fedeltà sono molto diffusi soprattutto nelle merendine e snack: in questo caso il messaggio di marketing (codice, quiz, frase…) viene stampato sul lato interno del film flessibile del packaging primario, all’interno della scatola o dentro al vassoio in cartone delle confezioni multiple. In tutti questi casi la stampante inkjet Domino A400CP promette un’eccellente resa dei caratteri anche a velocità molto elevate su tutti i tipi di supporto.

La macchina in dettaglio Le dimensioni contenute del corpo della A400CP permettono di impilare 3 unità, e la testa di stampa è così compatta da poter essere collocata in parallelo su più piste, fino a 20 unità per controller, per marcare più codici contemporaneamente lungo tutta la larghezza della bobina del film che costituirà l’involucro del prodotto. La A400CP Pinpoint con nozzle da 40 micron stampa caratteri nitidi fino a 0,8 mm, a prescindere dalla superficie. La matrice a punti (raster) può essere programmata per stampare fino a 400m/min con una resa del testo e dei simboli perfettamente leggibile. La testa di stampa, dotata di tecnologia SureStar, è in grado di auto pulirsi anche dopo pause prolungate, riducendo in modo significativo i tempi di manutenzione.

Risposta semplice  a normative complesse

Domino A400CP utilizza inchiostri food-contact e a essicazione rapida, indispensabili nel settore Food e in particolare in ambito Confectionery, dove il tempo che intercorre fra la codifica e il riavvolgimento del film è in decimi di secondo. I processi di confezionamento che implicano il contatto del prodotto con elementi della macchina o materiali sono disciplinati da precise normative nei principali mercati di riferimento. Per quanto riguarda la stampa, viene richiesto che l’inchiostro a contatto con gli alimenti sia food-contact e conforme alle specifiche delle “buone pratiche di fabbricazione” (GMP), ambito in cui Domino vanta una vasta esperienza in qualità di membro EuPIA  (European Printing Inks Association). L’EuPIA è l’associazione cha ha contribuito a codificare le norme confacenti sia agli standard europei (Regolamento quadro EC N. 1935/2004 e N. 2023/2006 sulle buone pratiche) che statunitensi (titolo 21 del CFR – Codice dei regolamenti federali degli Stati Uniti, sezione 110.80).

L’importanza del controller

Il controller utilizza il software Domino Editor GT che consente un’integrazione ottimale all’interno della linea di produzione, grazie ad un’interfaccia intuitiva e completa.  Il software gestisce efficacemente sia le stampanti, che i diversi elementi della linea quali l’alimentazione, il raccoglitore i segnali di allarme print&go, e i sistemi di visione per il controllo qualità e il matching dei dati. I dati possono essere inseriti sia in formato “txt” che “csv” e vengono inviati alle stampanti via seriale.

Commenti disabilitati