Una flexo per il pre-print

0

GRANDI SVILUPPI DI STAMPA Stampare, prima dell’accoppiamento, la “copertina” del cartone ondulato, permette di ottenere imballi di qualità superiore, con un processo veloce ed economico. Per questo tipo di applicazioni Uteco ha progettato una flessografica Long Repeat a tamburo centrale, che presenta molti motivi di interesse.

Il termine pre-print definisce la stampa diretta su carta, prima dell’accoppiamento con il cartone ondulato. Rappresenta un’alternativa recente alla stampa in linea effettuata, in genere, con macchine flessografiche da foglio, in 4 colori e con grossi limiti di velocità (circa 70 fogli/min, più o meno corrispondenti a 110 m/min). Il suo campo d’applicazione è in progressivo sviluppo, stimolato dall’esigenza di un miglioramento nell’estetica degli imballaggi, espressa dai grandi utilizzatori in molti settori consumer: il beverage, ad esempio, o gli elettrodomestici.
Per rispondere a questo tipo di necessità, Uteco (Colognola ai Colli, VR) propone una flessografica Long Repeat con le caratteristiche adatte a coniugare l’elevata qualità di stampa con la velocità e l’economicità richieste da questo tipo di applicazione.

Le variabili in gioco
Il pre-print flessografico presenta una serie di caratteristiche ideali per la realizzazione di scatole con immagini ad alta definizione: un risultato che si ottiene semplicemente e in economia impiegando macchine a tamburo centrale, da bobina a bobina, che stampano con una qualità superiore a velocità di 500/600 m/min. La carta che si usa normalmente in questo tipo di applicazioni è riciclata fra il 50 e l’80%, con un peso di base variabile da 50 a 180 g/mq; viene stampata fino a 8 colori, non di rado con un passaggio di laccatura finale per migliorare la brillantezza.
In questo processo i vantaggi della prestampa flexo derivano da vari fattori:
– la totale assenza di polvere durante il processo di stampa ne migliora la qualità;
– la maggiore resistenza della struttura dell’ondulato, visto che non vi è compressione in fase di stampa;
– una migliore precisione del registro di stampa;
– la possibilità di stampare anche su carta patinata con sovrapposizione di vernice.

Prestazioni ad hoc
La macchina flexo a tamburo centrale gearless, sviluppata da Uteco per il pre-print, è una Diamond HP con larghezze a partire da 1.800 mm e uno sviluppo stampa  medio di circa 1.800 mm. Viene fornita nella tipica configurazione a tamburo centrale, con 8 colori e un’unita flexo in cascata per la verniciatura finale. Questa famiglia di macchine presenta un design robusto e assicura una facile operatività, la forte riduzione degli scarti e dei tempi di cambio molto veloci.
Prestazioni di questa portata derivano da una serie di innovazioni introdotte sia in fase di progetto che di costruzione. Sono molte, di rilievo, e riguardano quasi tutti gli elementi della macchina: software di FEM Analysis per la  soluzione dei problemi di struttura ed elasticità, sistema di pulizia del tamburo  centrale, Kiss&Go® per il settaggio automatico delle pressioni di stampa, piattaforme di sollevamento, sistema automatico di lavaggio SprintWash®, asciugatura, sistema WindingSystems di essicazione integrata.                                
 

Commenti disabilitati