Gli incontri di Print4All: concretezza e dinamicità a servizio dei professionisti del printing

0

Una formula innovativa per momenti di formazione su misura per stampatori, brand owner e creativi: per l’aggiornamento professionale, conoscere i trend del mercato e scoprire nuove idee creative.

L’appuntamento per tutti coloro che si occupano di printing – stampatori ma anche brand owner e creativi – è dal 29 maggio al 1 giugno prossimi a Fiera Milano per una quattro giorni di aggiornamento e crescita professionale grazie a Print4All, il nuovo evento fieristico dedicato al mondo del Printing e del Converting.

Oltre ad essere una vetrina di innovazione, infatti, Print4All propone una piattaforma articolata di appuntamenti attraverso i quali acquisire strumenti utili a rendere il proprio business più competitivo, conoscere i trend di mercato, scoprire nuove idee creative.

Il programma, realizzato in collaborazione con Business International, società del Gruppo Fiera Milano specializzata nella formazione manageriale, è concepito in modo nuovo per venire incontro alle esigenze dei professionisti, il tutto all’insegna della concretezza, dinamicità e facilità di fruizione: dal format snello e verticale degli Intensive Seminars, della durata di 30’ e focalizzati su temi specifici, al confronto con guru in grado di immaginare il prossimo futuro, che saranno al centro del ciclo “The future of”.

Si aggiungono a questa proposta gli appuntamenti organizzati dalle associazioni di settore e dagli editori, per fare il punto sul mercato e le tematiche calde del momento, e i workshop tecnici a cura degli espositori, per sondare le potenzialità e le caratteristiche delle macchine e delle soluzioni più innovative.

Il printing nell’era 4.0
Uno dei temi principe, che attraverserà tutta la manifestazione come un ideale fil rouge, sarà l’industry 4.0: una realtà con cui tutti i settori si devono confrontare. Nel corso delle diverse giornate si alterneranno momenti di riflessione per fare il punto sui cambiamenti in atto e sui modi migliori per affrontarli, a partire dall’evento congiunto di apertura di “The Innovation Alliance” – l’appuntamento di filiera di cui Print4All è parte – dal titolo Driving the Change, che analizzerà, attraverso la testimonianza di istituzioni e aziende, come la nuova era industriale sta cambiando processi e professioni anche in questo settore.

E per capire meglio a che punto sono le imprese italiane e poter trarre spunto dalle scelte di chi ha già saputo guardare avanti, Print4All sarà anche l‘occasione per presentare i risultati di sei mesi di ricerca condotti dalla Federazione Carta e Grafica che ha mappato il livello di applicazione delle practice Industry 4.0 presso le aziende italiane del settore.

Nel corso dei diversi appuntamenti si potranno anche approfondire aspetti specifici legati alla rivoluzione 4.0; ad esempio come cambia il modo di comunicare i prodotti e di conseguenza le opportunità che possono nascere dall’adozione di tecniche di stampa nobilitata in grado di portare consumatore dalla carta al digitale e viceversa, facendogli vivere una nuove esperienze sensoriali.

Infine, durante la conferenza internazionale sul futuro della stampa organizzata da Intergraf dal titolo Print Matters for the Future: Print 4.0 si parlerà di relazione tra stampa, IT e digitalizzazione, sottolineando come la condivisione delle conoscenze e le relazioni tra leader di settore possano contribuire ad affrontare e comuni sfide del settore.

Imparare dai guru
Il tardo pomeriggio, alla fine della giornata di business, il ciclo di incontri The Future of… offre la possibilità a tutti coloro che operano nel settore della stampa – chi stampa, chi usa tecniche di stampa per esprimere il proprio brand, ma anche chi attraverso la stampa propone soluzioni promozionali e creative per i propri clienti – per ritagliarsi un’ora di riflessione e formazione sulle sfide future. Ogni giorno un argomento e un “guru” diverso: una formula del tutto nuova e un’occasione unica di arricchimento personale e professionale, per ricaricarsi di nuove idee ed energie. Nell’ordine si parlerà di Printing Business con Alberto Mattiello, responsabile del Future Thinking di J. Walter Thompson International; di Print Market con Carlo Alberto Carnevale Maffè, Professor di Strategy and Entrepreneurship alla SDA Bocconi School of Management e Ron Gilboa, Group Director Keypoint Intelligence – Infotrends; di Customer Experience con Daniele Pes, Digital Transformation and Open Innovation Director Altromercato; di Product & Process Innovation con Ivan Ortenzi, Chief Innovation Evangelist e Partner Bip.

Il 30 maggio, infine, AIMSC propone una Lectio Magistralis tenuta da James Clough dedicata al capolavoro tipografico del Rinascimento.

La customer journey: il cliente al centro del processo
Si è parlato a lungo, durante il percorso di avvicinamento a Print4All, del ruolo sempre più centrale del printing all’interno della customer journey, dal lancio del prodotto alla produzione, fino al punto vendita e oltre: un tema cruciale nell’evoluzione del business della stampa. Lavorare oggi nel mondo del printing, infatti, vuol dire essere un professionista in grado di comprendere le dinamiche alla base dei processi decisionali dei consumatori e di conseguenza poter proporre soluzioni innovative e coinvolgenti. La tecnologia ha trasformato il consumatore in un soggetto attivo, più attento, in grado di cercare, condividere e diffondere informazioni e di muoversi fra i diversi canali per decidere cosa e come comprare. E’ fondamentale comprendere questo percorso e capire in quali punti la stampa può giocare un ruolo chiave e dare valore aggiunto alla comunicazione del brand.

Ad approfondire alcuni aspetti di questa tematica sarà il Seminar focalizzato sull’Art of loyalty, ovvero il nuovo concetto di fidelizzazione del cliente, mentre il ciclo The Future of… coinvolgerà i partecipanti in una riflessione sulla Customer Experience o meglio come rinnovare il valore di un’impresa verso i clienti.

Figure professionali in evoluzione e nuove competenze
Per essere competitivi sul mercato globale è necessario non fermarsi mai. Lavorare come stampatori o essere coinvolti nelle scelte creative che impattano sulla stampa di prodotti e packaging vuol dire avere una professionalità dinamica, costantemente aggiornata, con specifiche competenze e voglia di innovare, per poter soddisfare le richieste di una clientela sempre più esigente e alla ricerca continua di novità che catturino l’utente finale. Largo quindi agli approfondimenti verticali proposti dai Seminars (i nuovi skill richiesti ai professionisti del settore, ma anche le nuove tecniche come la nobilitazione digitale, le etichette a valore aggiunto, le novità nel settore della legatoria, la stampa UV, le possibilità del cartone ondulato, l’integrazione delle tecnologie, l’anticontraffazione), e dalle pillole di Taga Italia (stampare secondo il Fogra PSD, spot color sotto controllo e rapporto cliente-fornitore).

Un approfondimento sul tema degli imballaggi flessibili, l’attenzione crescente alla loro sostenibilità e il ruolo nella lotta al food waste sarà invece garantito attraverso i due incontro proposti dal Giflex.

Il futuro del mercato tra trend e attenzione ai giovani
Quando si parla di business una riflessione sul mercato è doverosa. Oltre all’indagine di Federazione Carta e Grafica sull’Industry 4.0, in fiera verranno infatti presentati i risultati di una survey commissionata da Print4All e condotta da Keypoint Intelligence tra gli stampatori europei per fare il punto su tecnologie, sfide e tendenze nel settore. I dati emersi saranno al centro di uno dei seminars e del Future of… del 30 maggio.

Non mancheranno durante la quattro giorni di fiera approfondimenti verticali su mercati dinamici e in crescita come quello delle etichette che, secondo i dati Finat ha registrato nel 2016 in Europa un tasso di crescita superiore al 5%, mostrando in aree specifiche potenzialità ancora maggiori.

Sulle prospettive di fatturato derivanti dalla implementazione di soluzioni Web To Print sarà invece focalizzato uno dei seminar: una opportunità da cogliere, visto che, secondo le previsioni, nel 2020 il 40% del volume di stampato in Europa sarà generato dall’Online Printing.

Futuro del mercato vuol dire anche giovani professionisti. Per questo Print4All non solo dedica ai giovani delle scuole di grafica un percorso di visita dedicato, ma ospita il XXVI Pellitteri’s day, l’evento interscuola che premia 50 studenti di scuole dell’area stampa, grafica, comunicazione, multimedialità segnalati da altrettante istituzioni scolastiche e formative.

Completeranno infine l’offerta, le numerose assemblee private associative in programma nei giorni di fiera e i contributi delle aziende espositrici, che illustreranno i vantaggi delle loro tecnologie più innovative.

Commenti disabilitati