Dow e Nordmeccanica accelerano nel flessibile

0

A Drupa 2016 sarà illustrato l’accordo di collaborazione tecnologica e commerciale fra il gigante degli adesivi e il costruttore di macchine per coating, laminazione e metallizzazione.

Con l’obiettivo di dare impulso all’innovazione e consolidare la presenza sul mercato globale del packaging flessibile, Dow Chemical e Nordmeccanica SpA hanno formalizzato un accordo che rappresenta l’evoluzione del lavoro condotto insieme in questi ultimi due anni. Alla base c’è la convinzione condivisa che l’offerta di soluzioni avanzate macchina-adesivo per l’industria dell’imballaggio flessibile, abbia enormi  potenzialità  di sviluppo commerciale.

Nella fattispecie, si annunciano sviluppi particolarmente interessanti della collaborazione fra gli specialisti delle due imprese nel centro di ricerca e training della Dow, il Pack Studio di Mozzate (VA), dove Nordmeccanica ha allestito una linea di laminazione Super Combi 3000.

Questo impianto allo stato dell’arte permette ai clienti di tutto il mondo di effettuare test, prototipi e lavori di R&D senza dover interrompere la produzione e con l’assistenza degli esperti delle due società, oltre a favorire lo scambio di competenze ed esperienze fra i vari attori della supply chain.

Oltre a fornire al mercato un servizio avanzatissimo, il laboratorio di Mozzate è diventato, così, un centro di Ricerca in cui confluiscono stimoli ed esperienze delle varie realtà che operano nel packaging flessibile, offrendo ai Ricercatori di Dow Chemical e di Nordmeccanica preziosi spunti di lavoro. I primi prodotti che risultano da questa collaborazione verranno lanciati nel corso di quest’anno; anticipazioni sono attese per Drupa, dove le due aziende saranno “vicine di casa” nel padiglione 15.

Commenti disabilitati