Dow Chemical e Nordmeccanica: rivoluzione nel flessibile

0

Arriva sul mercato la nuova tecnologia per il packaging flessibile sviluppata dal colosso internazionale della chimica Dow Chemical in partnership con l’italiana Nordmeccanica, specializzata a livello mondiale nella produzione di macchine per il converting.

Destinata a rivoluzionare questo rilevante segmento dell'imballaggio, permette di realizzare le confezioni appena 90 minuti dopo la laminazione contro i 3-6 giorni necessari fino a oggi, eliminando così la necessità di un lungo stoccaggio dei materiali e riducendo sensibilmente i tempi e i costi di produzione nonché le emissioni inquinanti.

Il sistema, presentato in questo giorni agli operatori (Nordmeccanica era anche a K, Ndr), mette in campo la nuova laminatrice Duplex SL One Shot e un adesivo senza solventi, denominato Symbiex. L'adesivo è stato creato ad hoc da Dow Chemical nell’ambito di un accordo di collaborazione per lo sviluppo di una nuova tecnologia.

Un balzo in avanti
«La tecnologia che abbiamo messo a punto insieme a Nordmeccanica è il frutto di un lavoro finalizzato a ripensare radicalmente i processi di laminazione tradizionali per superarne i limiti intrinseci», afferma Laurent Remy, Global business director Dow Adhesives. «Il più grave risiede nell’impossibilità (fino a ieri) di combinare l'esigenza di un essiccamento veloce delle pellicole accoppiate con i lunghi tempi necessari all'azione dell’adesivo. Da questo punto di vista, non esito a dire che superare questa impasse, grazie alla tecnologia Dow-Nordmeccanica, rappresenta la più grande innovazione nel packaging degli ultimi 50 anni

Per Antonio Cerciello, presidente di Nordmeccanica, è anche la conferma della "bontà" di un metodo di gestione aziendale: «Siamo orgogliosi di questo risultato e soprattutto della partnership con un’azienda leader come Dow Chemical», ha dichiarato l'imprenditore. «Questo accordo dimostra che l’industria italiana può vincere nel mondo se sa interpretare le esigenze dei clienti, programmare a lungo termine e investire costantemente in ricerca e sviluppo – una voce a cui il nostro gruppo dedica il 5% del fatturato annuo».

Alimentarietà et altro
Oltre a permettere di produrre gli imballaggi solo 90 minuti dopo il processo di laminazione, la tecnologia Dow-Nordmeccanica garantisce la compatibilità alimentare delle pellicole entro un giorno. Ma non solo: il taglio dei tempi di fermo macchina durante la lavorazione e per le operazioni di pulizia, la possibilità di effettuare il controllo qualità del prodotto 30 minuti dopo la laminazione, l’abbattimento degli sprechi di adesivo e una decisa riduzione dei consumi energetici, delle emissioni e dei residui chimici fanno parte del "pacchetto"  Symbiex-Duplex SL One Shot.

Commenti disabilitati