Tutti i vantaggi dei solventi a base propilica

0

Ovvero: come i solventi Propyls di OQ possono migliorare la gestione del processo di stampa di film laminati e non per l’imballaggio.  

Siete curiosi di capire come si possono migliorare l’efficienza del processo e le prestazioni delle attrezzature per la stampa di film laminati – ma anche di tutti gli altri materiali per il packaging flessibile – semplicemente cambiando il solvente che usate per diluire l’inchiostro?

Oggi gli standard di efficienza, gestione delle risorse e qualità continuano a innalzarsi e gli stampatori di tutto il mondo mirano a mantenere alti i loro livelli di qualità o, addirittura, a migliorare ulteriormente i livelli già sofisticati del settore. Con la gamma Propyls, OQ è in grado di offrire miscele di solventi che soddisfano questo bisogno di efficienza e miglioramento continuo.

Più resa, maggiore velocità

Le miscele di solventi propilici evaporano moderatamente, il che consente ai pigmenti dell’inchiostro diluito di distribuirsi sul substrato in maniera uniforme. Ne deriva una gestione dell’inchiostro più efficace, con una migliore distribuzione del pigmento che permette di ottenere un’eccellente densità del colore.

Ma i vantaggi dei solventi a base propilica non riguardano solo la resa dell’inchiostro. Permettono anche di aumentare la produttività ottenendo un migliore OEE (Overall Equipment Effectiveness, ovvero la misura dell’efficacia complessiva di un impianto). Volete sapere come?

I propili aiutano l’aumento della velocità di stampa migliorando il trasferimento dell’inchiostro al substrato grazie alle superiori prestazioni di diluizione. Il loro tasso di evaporazione medio impedisce che l’inchiostro si asciughi nelle celle degli anilox, consentendo così alla macchina da stampa di raggiungere velocità maggiori, migliorando al contempo la densità del colore sul film stampato, con una riduzione complessiva dei consumi.

Meno scarti e più sicurezza

Le caratteristiche dei solventi Propyls consentono di aumentare la stabilità del processo e di ridurre la quantità di scarti di produzione causati da non conformità del materiale. Questo accade perché i solventi a base propilica non richiedono l’uso di ritardanti e perciò migliorano la stabilità dell’inchiostro, aiutando a mantenere la viscosità entro i parametri definiti. Ne beneficiano grandemente le applicazioni di packaging alimentare perché il solvente residuo contenuto nel prodotto finale ne resta ridotto in misura sostanziale.

Bisogna anche sottolineare che sostituire le miscele di solventi tradizionali con i Propyls non richiede alcun investimento aggiuntivo per la sala stampa, ma solo piccoli aggiustamenti, per esempio della temperatura di essiccazione.

Soluzioni a 360° (forniamo anche i film)

Consapevoli del nostro ruolo di solution provider dell’industria, in OQ ci impegniamo al massimo per assistervi e condividere la nostra vasta esperienza nella gestione dei solventi. Mettiamo in campo tecnici competenti per supportare gli operatori nella transizione verso processi di stampa solvent-based più produttivi e sostenibili. E oltre ai solventi Propyls forniamo una gamma di film a base polimerica dalle caratteristiche superiori.

Commenti disabilitati