Print4All: dalla Regione aiuti agli espositori

0

Fino a 10mila euro per gli espositori abituali, che diventano 15mila per i nuovi, con un occhio di riguardo per startup e microimprese: Regione Lombardia aumenta i contributi alle PMI che intendono partecipare alle fiere internazionali organizzate sul proprio territorio fino al 31 luglio 2022. Ne beneficia anche Print4All che, come noto, per evitare i problemi connessi al contagio da Covid-19, è stata spostata dal prossimo anno al 3-6 maggio 2022.

L’Amministrazione locale sostiene così uno dei comparti più colpiti dalla pandemia – quello delle fiere “in presenza” – ampliando la portata del “Bando per la concessione di contributi per la partecipazione delle PMI alle fiere internazionali in Lombardia”, in vigore dal 15 settembre. Le due modifiche più importanti riguardano l’inclusione delle fiere con date di svolgimento fino al 31 luglio 2022 (anziché fino al 31 dicembre 2021) e l’ammissione alle agevolazioni anche degli espositori abituali che abbiano già partecipato alle ultime edizioni della fiera di interesse.

Gli importi in gioco

Per gli espositori abituali l’agevolazione concessa ammonta fino a un massimo di € 10.000 e l’intensità del contributo corrisponde al:

– 40% delle spese se la partecipazione è a una fiera;

– 50% se a due o più fiere.

Maggiori gli importi stanziati per i nuovi espositori, ossia alle imprese che non hanno partecipato alle 3 edizioni precedenti per le fiere con cadenza annuale o inferiore; e alle 2 edizioni precedenti per le fiere con cadenza biennale o superiore.

Per i nuovi così definiti, l’agevolazione ammonta fino a un massimo di € 15.000, così articolati:

– 50% delle spese ammissibili, nel caso di partecipazione a una sola fiera;

– 60% delle spese ammissibili, nel caso di partecipazione a due o più fiere, incluse diverse edizioni della stessa fiera.

L’intensità di aiuto massima concedibile cumulabile, sia nel caso di nuovi espositori sia di espositori abituali, è incrementata di:

+5%, in caso di microimpresa;

+5%, in caso di startup.

L’intensità di aiuto massima concedibile risulta pertanto pari al 70% delle spese ammissibili per i nuovi espositori e al 60% per gli espositori abituali.

La domanda di contributi è aperta dal 15 settembre. Non sono ammissibili progetti con spese inferiori a € 6.000 e le domande dovranno essere presentate 30 giorni prima della data di inizio della prima fiera oggetto del progetto. Tale termine non vale per le domande presentate fino al 15 ottobre 2020.

La domanda e le selezioni

Le domande di ammissione dovranno essere presentate tramite l’apposito sistema online raggiungibile a questo link. Il manuale della procedura di presentazione si può scaricare a questo link.

La Regione ha predisposto la modulistica da compilare per la presentazione di un progetto che indichi obiettivi, attività e costi di partecipazione.

Le domande saranno selezionate tramite procedura valutativa a sportello. Sono previste due fasi: la prima formale la seconda valutativa del progetto.

Le modalità di erogazione prevedono la rendicontazione finale dell’attività svolta e delle spese sostenute.

Il bando si chiude a esaurimento fondi.

Commenti disabilitati