L’industria della stampa e del packaging a confronto col futuro di produzione e mercati

0

Il 24 giugno Print4All Conference – Future Factory, un grande incontro internazionale trasmesso in streaming che riunisce esperti e protagonisti della filiera sui temi di Industria 4.0 e sostenibilità. Già mille iscritti all’evento.

Il futuro si riunisce alla Print4All Conference. Mercoledì 24 giugno a partire dalle 11:00 esperti internazionali declineranno il domani dell’industria del printing, del converting e del packaging in tutte le sue forme. Nelle tematiche, con un focus sull’industria 4.0 e la sostenibilità, e nelle modalità, con una trasmissione in streaming che vedrà ospiti in studio e da remoto, e un pubblico collegato da tutto il mondo via web.

Condotta dal giornalista Matteo Bordone dagli East End Studios di via Mecenate (Milano), la Print4All Conference – Future Factory (che si terrà in italiano e in inglese), vedrà i massimi esperti di sostenibilità e smart manufactory illustrare le direttrici future del mondo produttivo. Tra gli ospiti ci sarà, in collegamento dall’Australia, Nigel Tapper, climatologo e componente dell’IPCC (Intergovernmental Panel on Climate Change, organizzazione vincitrice del Premio Nobel della Pace nel 2007); dalla Francia si collegherà Alice Bodreau, Global Partners Manager della Ellen MacArthur Foundation (ente la cui missione è accelerare la transizione all’economia circolare); in diretta dagli Studios di via Mecenate parlerà il professore di SDA Bocconi Enzo Baglieri, coordinatore del primo progetto di Industria 4.0 di filiera in Italia, realizzato insieme alla Federazione Carta e Grafica, che proprio nella Print4All Conference terrà la sua assemblea annuale. Il punto di vista della supply chain sarà al centro di due tavole rotonde con produttori di tecnologie, stampatori e brand owner del calibro di Uteco, HP, SIT, Sacchital, Barilla e Orogel. Le più rappresentative associazioni di settore estere come Intergraf (Europa), APTech (USA), Peiac (Cina), Ipama (India), Picon (UK) faranno il punto sugli andamenti e sulle prospettive industriali ed economiche del mondo della stampa e del packaging.

“In un momento storico così critico, abbiamo deciso di fare un grande sforzo organizzativo, per non far mancare alla community internazionale del printing, packaging e converting, una giornata di confronto su quale sarà il futuro – spiega Andrea Briganti, direttore di Acimga -. Riteniamo che le crisi possano essere dei ‘turning point’ e non si può restare fermi ad aspettare che passino, bisogna programmare e disegnare il domani insieme. Il fatto che ci siano già mille iscritti e che 30 riviste estere da oltre 20 paesi si siano accreditate per l’evento dimostra che Print4All Conference – Future Factory ha raccolto un’esigenza diffusa anche all’estero, e dà all’Italia, che è uno dei maggiori produttori di tecnologie per la stampa e il packaging, un ruolo essenziale nel panorama mondiale”.

Print4All Conference – Future Factory è organizzato da Acimga ((Associazione Costruttori Italiani di Macchine per l’Industria Grafica, Cartotecnica, Cartaria, di Trasformazione e Affini) con il supporto di Argi (Associazione Nazionale dei Fornitori dell’Industria Grafica) e di ITA – Italian Trade Agency del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. La Conference si svolge ogni anno e fa da traino e da ponte verso la prossima edizione della fiera Print4All che si svolge ogni tre anni.

Per iscriversi https://conference.print4all.it/

Commenti disabilitati