Il printing e il converting di Comexi a drupa e K

0

Il gruppo spagnolo ha molto seminato e molto raccolto nelle due grandi fiere internazionali. Ecco le ultime proposte per la stampa flexo, offset e  roto, la verniciatura e laminazione, e il taglio.

Durante K 2016 Comexi, specialista in soluzioni per il packaging flessibile, ha registrato oltre 600 visite allo stand  e chiuso diversi accordi commerciali con aziende del settore, tra le quali VIV, uno dei più importanti produttori di packaging flessibile in Olanda e Uflex, influente provider di soluzioni con sede in India.

Dopo aver puntato a drupa su automazione e robotica con l’innovativa Comexi F1, stampante flessografica, la Offset CI8 e la nuova unità di stampa roto Comexi R2, a Düsseldorf la multinazionale con casamadre spagnola si è focalizzata sulla trasformazione.

Nella laminazione, i visitatori hanno potuto approfondire varie soluzioni, con e senza solventi (Comexi ML1 – modulabile e adattabile alle esigenze del cliente – e ComexiSL2) e la water-based L2000, specialmente pensata per produzioni “just in time” e complementare con la stampante digitale HP Indigo 20000.

Per la verniciatura, Comexi ha mostrato particolare attenzione per l’esigenza espressa dai brand owner di garantire la conservazione e protezione dei prodotti aggiungendo, al tempo stesso, valore al packaging con verniciature particolari e olografiche.

Per il taglio, Comexi ha portato la Comexi S1DT, una macchina che lavora anche su strutture di spessore elevato, come l’alluminio e il tessuto non tessuto, e la sua innovazione più recente, ovvero la tecnologia Cingular Laser che può essere integrata in-line per ottenere aperture facilitate, perforazioni, pre-cut, numbering con codici alfanumerici.

Commenti disabilitati