GEW lancia il sistema opacizzante Excimer UV

0

GEW ha annunciato il lancio del suo sistema di lampade UV a eccimeri EXC. EXC utilizza lampade a scarica di barriera dielettrica (DBD) per produrre radiazioni ultraviolette sotto vuoto quasi monocromatiche, tipicamente a 172 nm. Questa radiazione è comunemente usata per opacizzare i rivestimenti superficiali in quanto l’eliminazione degli agenti opacizzanti può migliorare significativamente la resistenza alle macchie e la durata del prodotto finale. È possibile ottenere facilmente livelli di brillantezza fino a 2 GU e le lampade ad altissima efficienza richiedono solo una potenza di ingresso di 5 W / cm. La commutazione istantanea di accensione / spegnimento consente ai clienti di passare dalla finitura lucida (80 GU o superiore) a quella opaca in pochi secondi.

Altre applicazioni includono la modifica della tensione superficiale per una migliore adesione o la pulizia della superficie per le industrie mediche e dei semiconduttori.

Robert Rae, managing director of sales di GEW, spiega: “Le lampade a eccimeri GEW possono essere prodotte in larghezze da 12 cm a 230 cm e, con un’irradiazione di picco fino a 30 mW / cm2, il sistema GEW è uno dei più potenti disponibili al mondo. Esistono varianti da 222 nm e 308 nm e le lampade possono essere integrate su misura per l’applicazione specifica del cliente, compresa la fornitura di tutto il necessario per l’inertizzazione e controllo dell’azoto. Possono inoltre essere perfettamente integrate nei più ampi sistemi UV GEW richiesti per la pre-gelificazione e la post-polimerizzazione, dando modo a GEW di fornire una soluzione di polimerizzazione o pulizia chiavi in mano per qualsiasi processo“.

Rae continua: “La tecnologia degli eccimeri per l’opacizzazione elimina la necessità di agenti opacizzanti additivi per il rivestimento. Questi agenti, spesso miscelati in loco, possono introdurre notevoli variabili, anche di tempo, nel processo di rivestimento, aspetti che vengono eliminati con Excimer. Inoltre, il prodotto finito è suscettibile di “lucidatura” durante l’ulteriore lavorazione e spesso presenta una scarsa durabilità fisica e chimica. Anche in questo caso i rivestimenti a eccimeri, con il loro contenuto solido al 100%, aumentano la durezza, la resistenza alle macchie e danno una sensazione tattile preferibile (tocco morbido). Inoltre, la pre-gelificazione dei rivestimenti con una lampada LED UV prima dell’esposizione agli eccimeri consente un certo controllo sulla granularità e sul livello di lucentezza del risultato, il che conferisce ulteriore coerenza e flessibilità al processo“.

È imperativo utilizzare l’inertizzazione dell’azoto con sistemi opacizzanti a eccimeri per garantire un’irradiazione omogenea e prevenire la generazione di ozono in eccesso. GEW ha una lunga storia nella produzione di camere di polimerizzazione a gas inerte, affidabili ed efficienti per un’ampia varietà di applicazioni industriali su larga scala, e l’ultima generazione di sistemi di inertizzazione di GEW è stata sviluppata con precisione per consentire un facile accesso per il fissaggio e la manutenzione. Controllati e monitorati tramite il controllo touchscreen di GEW, i clienti possono essere certi di una soluzione robusta e ben progettata.

Commenti disabilitati