Packaging e ecommerce, un binomio che nel 2020 cresce del 40%

0

La pandemia sta cambiando le abitudini dei consumatori che – fra lockdown, mobilità ridotta e negozi fisici chiusi – si rivolgono sempre più spesso all’ecommerce quale canale per i loro acquisti. Il forte incremento di quest’ultimo ha un impatto diretto sulla domanda di packaging, letteralmente esplosa nel corso degli ultimi 10 mesi. Il mercato dell’imballaggio per ecommerce varrà oltre 51 miliardi di dollari a livello globale entro la fine dell’anno, con un incremento del 40% rispetto a un anno fa. È il primo dato che emerge dalla ricerca Smithers “The Future of E-commerce Packaging to 2025”, che sottolinea come il trend di crescita non è destinato a fermarsi almeno fino al 2025, con un CAGR del 17% che porterà il settore a un valore finale fra cinque anni di oltre 113 miliardi di dollari.

Tutti i formati (cartone ondulato, flessibile, buste, imballi in plastica, foil, componenti protettivi) evidenziano indicatori di crescita in doppia cifra, con il cartone ondulato a guidare il gruppo – passando dai 30 miliardi di dollari di valore del 2019 ai 41 miliardi del 2020 e atteso a un raddoppio entro il 2025.

La ricerca Smithers ha individuato alcuni cambiamenti chiave del mercato:

  1. Nel 2019 alcuni segmenti (abbigliamento, moda, elettronica di consumo) avevano già un forte posizionamento ecommerce. Nel corso del 2020 il mercato si è espanso fortemente anche in altri settori (alimentare, equipaggiamento sportivo, cosmetico, cura della persona) con conseguente crescita della domanda di packaging in grado di proteggere adeguatamente questi beni e fungere da collegamento tra i brand e i consumatori a casa.
  2. La pandemia ha ampliato notevolmente le categorie che utilizzano l’ecommerce, aprendolo anche a persone solitamente abituate ad acquisti fisici. Persone che continueranno a servirsi dell’online anche in seguito, ridisegnando di fatto il panorama del consumatore.
  3. Il packaging amplia sempre più le sue funzioni, diventando uno strumento di comunicazione, un modo per godere di una customer experience specifica e particolare, una via per fidelizzare il cliente offrendogli esperienze uniche. Poter offrire questi servizi diventa dirimente per stampatori e converter.
  4. La sostenibilità rimane un aspetto rilevante, per quanto secondario: il packaging deve essere essenziale, realizzato con materiali riciclabili e facili da smaltire.
  5. Fra le caratteristiche di eccellenza dell’ecommerce ci sono l’affidabilità, la velocità di spedizione e la facilità di restituzione del prodotto: questo non può non avere un impatto sul packaging design, plasmando via via il futuro dell’imballaggio in questo mercato.
  6. Le piattaforme di ecommerce vengono sempre più affiancate da sistemi aggiuntivi per ordinare – sottoscrizioni, vendite via mobile, perfino software vocali come Alexa. Questo forza i brand a ripensare al proprio packaging affinché sia d’appeal anche sullo schermo di un cellulare.

Commenti disabilitati