Ecoimballaggi, CSI accreditata per le prove secondo la UNI EN 13432

0

La norma UNI EN 13432 definisce le caratteristiche che devono avere gli imballaggi per poter essere considerati biodegradabili e compostabili. CSI, società del Gruppo IMQ, è stata accreditata anche per le prove previste da tale normativa, diventando quindi un punto di riferimento per i produttori di imballaggi. CSI è un Centro di Certificazione e Analisi comportamentale, che è attivo su un mercato molto diversificato e opera su fronti ad elevata barriera di ingresso per Know-How e per investimenti quali il settore Food, Packaging, Costruzioni, Automotive.

Secondo la norma UNI EN 13432, un materiale per definirsi “compostabile”, deve possedere le seguenti caratteristiche:

  • Biodegradabilità: ossia la capacità del materiale di venire convertito in anidride carbonica sotto l’azione di microorganismi. Le condizioni di test da adottare sono quelle previste dalla UNI EN ISO 14855-1:2013 e dalla UNI EN 10046:2003, che indica che il materiale deve essere in grado di degradarsi almeno del 90% nel giro di 6 mesi
  • Grado di disintegrazione: la prova di disintegrazione dell’imballaggio avviene secondo la norma ISO16929:2013. A contatto con un rifiuto tipo per un periodo di 3 mesi, la massa risultante del materiale testato, dopo vagliatura su setaccio da 2 mm, deve avere un peso inferiore al 10%
  • Assenza di effetti negativi sul processo di compostaggio: il compost risultante dal processo di compostaggio non deve avere effetti ecotossici sulle piante superiori ed il compost deve essere di buona qualità
  • Il materiale da compostare deve avere una concentrazione dei metalli pesanti inferiori a quanto richiesto dalla norma.

La conformità alla norma UNI EN 13432 soddisfa uno dei requisiti della Direttiva Europea sul Packaging (94/62/EE) ed i requisiti per la commercializzazione delle borse leggere ed ultraleggere (shopper) previsti dalla Legge n. 123 del 3 agosto 2017. Biodegradabilità e compostabilità sono elementi cardine in un processo di economia circolare. Avere la certezza di affidarsi a una struttura accreditata e con un team di tecnici costantemente aggiornato sulle evoluzioni tecnologiche e normative, è un valore aggiunto per quella responsabilità sociale e ambientale alla quale sempre più sono richiamati i produttori di imballaggi, da parte dei consumatori e del mercato in generale.

Commenti disabilitati