Corazza automatizza il prelievo di sleeve

0

Il Sacchettificio Nazionale G. Corazza, blasonato converter padovano, con un’ampia offerta di sacchi di carta e imballaggi flessibili, festeggia i 90 anni e perfeziona l’ambizioso programma di investimenti che comprende una soluzione completa per la gestione e il prelievo automatico delle sleeve.

L’impresa veneta, infatti, si è affermata sui mercati di riferimento non solo per la qualità dei prodotti ma anche per l’attenzione prestata alla customer satisfaction e per il costante aggiornamento dell’impiantistica. In quest’ottica, ha deciso quindi di automatizzare il prelievo del parco sleeve e di ottimizzare gli spazi a disposizione, dotandosi un magazzino Due Emme – noto fornitore di sistemi di stoccaggio e di rettifiche per sleeve e cilindri gommati. La soluzione Due Emme è stata scelta perché innovativa e, al tempo stesso, di semplice concezione e utilizzo. «Si tratta – spiega Mario Corazzari, account manager di Due Emme – di un sistema modulare pilotato a terminale, in grado di gestire e ricercare le sleeve automatizzando le  sequenze di prelievo e portandole a una stazione fronte operatore. Il magazzino in questione, infatti, è composto da più moduli motorizzati indipendenti disposti su uno o più livelli, capaci di allocare, in altissima densità e in posizione verticale (anti-ovalizzazione), qualsiasi tipo di manica: print sleeve, anilox sleeve, carrier, rubber sleeve eccetera».

Sacchettificio Nazionale G. Corazza SpA produce imballaggi di carta e materiali plastici per i vari mercati, anche i più critici e complessi, del food, pet food, chimica ecc. Opera, con una capillare rete commerciale e di servizio, in tutti i paesi europei, oltre che in America Latina e Russia.

Commenti disabilitati