Cambiare macchina

0

Gruppi speciali per implementare nuove funzioni; upgrading radicali di impianti obsoleti; installazioni “impossibili” di testine inkjet; tecnologie per lavorazioni ad alto valore aggiunto… Nel mondo del converting (e non solo) De Rossi Vittoriano Srl è chiamata a risolvere problemi particolari in modo efficace ed economico. E ora, a Labelexpo Europe, insieme a un gruppo di partner prestigiosi…


Questa impresa lombarda a gestione famigliare (ma con un’officina propria, strumenti modernissimi, uno staff di dipendenti e collaboratori “all’altezza” e un raggio d’azione sovranazionale) si è creata, nel corso del tempo, una specializzazione rara: De Rossi Vittoriano Srl viene interpellata ogniqualvolta lo stampatore di etichette e di packaging, o addirittura il costruttore di macchine, abbia un problema difficile da risolvere.
La lista degli interventi è troppo lunga da riportare e si tratta sempre di lavori speciali, dunque difficili da classificare sotto poche, chiare, voci generali. Possiamo però fare qualche esempio emblematico, con l’aiuto di Ivan De Rossi, figlio e primo collaboratore di Vittoriano, ingegnere meccanico e oggi anima della società lombarda (Paderno Dugnano, MI), che abbiamo incontrato a Converflex: «Installiamo, e talvolta realizziamo ad hoc, sulla linea di stampa e trasformazione, il gruppo per la creazione di coupon multistrato a registro perfetto; i sistemi di stampa su adesivo, o di foil a freddo e a caldo; le testine ink jet per applicazioni in bianca e volta o a colore, che trasformano una macchina “normale” in digitale; il dispositivo per la microperforazione ad alta qualità di sleeve e un’infinità di altri gruppi e funzioni.
Chiamano noi perché conosciamo benissimo le macchine su cui intervenire e, dunque, riusciamo laddove altri non riescono, a volte neanche lo stesso produttore delle attrezzature.
E ci richiamano perché lavoriamo con pragmatismo e buon senso, con l’obiettivo di realizzare impianti duraturi e di qualità alle migliori condizioni economiche possibili: il che, ovviamente, è molto apprezzato. Certo, ci vuole uno sforzo in più, e bisogna padroneggiare sia le nuove sia le vecchie tecnologie…».

Interventi a valore aggiunto
I clienti di De Rossi Vittoriano, imprese grandi e piccole di varia specializzazione, progettano di realizzare sulle proprie linee delle lavorazioni diverse da quelle per cui sono state create, o di effettuarle in linea in maniera più precisa e veloce (dunque, infine, più economica); talvolta devono invece ammodernare impianti obsoleti e, in ogni caso, l’intervento dei tecnici De Rossi può rappresentare l’alternativa a nuovi acquisti. « È accaduto – interviene Aldo Resnati, responsabile commerciale dell’azienda – nella “rivisitazione” di una macchina flexo che ora è in grado di stampare sleeve, oppure nella “trasformazione” di una macchina vecchissima in un impianto multifunzione, che può anche stampare due colori sul retro. Per giunta senza usare il volta carta, con il vantaggio ulteriore di non rovinare il supporto anche nel caso di materiali delicati». «Per un altro cliente – aggiunge Vittoriano De Rossi – abbiamo integrato un gruppo a cassetto per realizzare etichette a tre strati: l’utilizzatore pensava di usarlo in modo saltuario, e invece, è in funzione costantemente, soprattutto per le commesse delle aziende farmaceutiche».
A vario titolo, dunque, i converter italiani più dinamici sono entrati nell’orbita De Rossi, confermando – sottolineano in azienda – che attrezzarsi per offrire lavorazioni speciali fa bene al business, in casa e soprattutto all’estero. «Noi stessi abbiamo clienti stranieri – aggiunge Ivan De Rossi – che serviamo direttamente e a cui assicuriamo anche l’assistenza tecnica. In qualche caso, quando non è possibile effettuare gli upgrade di persona, abbiamo guidato gli utilizzatori all’autoinstallazione, come quel converter libanese che aveva chiesto il nostro intervento in un momento di grande turbolenza politica, e che ci è riconoscente per aver risolto il problema da remoto, con l’aiuto di filmati ad hoc».

Non solo usato (il prossimo progetto)
Gli esperti della De Rossi Vittoriano non sono chiamati solo a modificare degli impianti esistenti. La fantasia tecnica e la competenza dell’impresa lombarda vengono chiamate in causa anche per sviluppare la meccanica e l’elettronica di nuovi progetti. Uno di questi, di particolare rilievo, verrà presentato ufficialmente a livello internazionale in occasione della prossima Labelexpo Europe e, al momento in cui scriviamo, resta top secret: «Si tratta – anticipa Roberta De Rossi, che in azienda svolge il ruolo di marketer e comunicatrice – di un sistema anticontraffazione con un livello di sicurezza altissimo e, al tempo stesso, molto economico, basato su una tecnologia inedita protetta da una trentina di brevetti. È il frutto del lavoro congiunto di un pool di imprese complementari, in cui abbiamo giocato un ruolo importante, risolvendo un problema meccanico apparentemente insuperabile». Ne sapremo di più a Bruxelles.  

De Rossi Vittoriano sviluppa i nuovi progetti con l’ausilio di CAD 3D e li realizza nell’officina interna, con tecnici propri e in tempo reale. La qualità delle sue attrezzature ne guadagna e si traduce, fra l’altro, in misure precise “al centesimo” e nell’impiego di materiali di altissima qualità.

Commenti disabilitati