Bobst in fiera e all’open house

0

Bobst ripropone la sperimentata formula fiera+open house a beneficio degli operatori in visita a Converflex 2013, con l’obiettivo di presentare al meglio le ultime tecnologie per l’industria del cartone e dei materiali flessibili, della stampa roto e dell’accoppiamento.

Per i trasformatori di cartone le macchine più interessanti riguardano i processi di fustellatura, piega incollatura e doratura a caldo. Sotto i riflettori, la fustellatrice in piano Expertcut 106 PER equipaggiata di nuovi dispositivi che ne aumentano la produttività, la fustellatrice Mastercut 145 PER per grandi formati e, fra le attrezzature in line, i sistemi Accucheck, Accubraille GT e il modulo Gyrobox per piega-incollatrici.
Per l’industria dei materiali flessibili vengono illustrate le soluzioni più avanzate in materia di stampa roto e flexo, accoppiamento, spalmature speciali e metallizzazione. Vanno menzionate le configurazioni più recenti rotocalco Rotomec e la nuova piattaforma F&K 20SIX per la stampa flessografica, il sistema di individuazione dei pinhole Bobst General Registron® Hawkeye e il processo AlOx per la spalmatura di una vasta gamma di film plastici. I tecnici  della multinazionale svizzera presentano anche le macchine speciali di spalmatura per le varie applicazioni nei settori delle etichette e prodotti release, nastri adesivi e specialties.
Le macchine per la stampa rotocalco e l’accoppiamento di materiali flessibili si possono vedere in funzione durante l’open house programmata dal 7 al 10 maggio presso il Technology Center di Bobst Italia: l’azienda ha allestito un servizio navetta che per tutta la durata della manifestazione garantisce il collegamento tra l’ente fiera e lo stabilimento Bobst di San Giorgio Monferrato.
 

Commenti disabilitati