Appuntamenti d’autunno

0

Le grandi fiere internazionali dell’etichettatura a Bruxelles (Labelexpo) e della trasformazione di plastica e gomma a Düsseldorf (K) non sono i soli appuntamenti autunnali per gli operatori della stampa e trasformazione di packaging flessibile, cartotecnico e di etichette. Chi opera anche nel ramo parallelo del tissue non mancherà Miac, imprescindibile appuntamento dell’industria internazionale in lucchesia, mentre il Viscom di Milano dà voce alle diverse facce della comunicazione visuale e, a novembre, la flexo italiana si riunisce a Bologna per il convegno annuale di aggiornamento tecnico Flexo Day, preceduto dall’assegnazione dei premi agli stampatori BestInFlexo. Ecco, in pillole, date e contenuti dei tre eventi.

MIAC, 9-11 ottobre 2019: il tissue si ritrova a Lucca “La” fiera delle macchine, impianti e attrezzature per la produzione della carta e del cartone e per la trasformazione della carta tissue si svolge come ogni anno nel cuore del distretto nazionale del settore. 270 espositori, fra cui le grandi aziende leader, e 6.200 visitatori professionali provenienti da 52 nazioni si incontrano intorno alle soluzioni d’avanguardia per le varie fasi del ciclo produttivo e di trasformazione di questi materiali. Rilevanti anche le iniziative di formazione e aggiornamento professionale, che si svolgono lungo l’intera durata della fiera, e la prima edizione del premio MIAC-Assocarta per l’innovazione in cartiera. Il Miac è la manifestazione ufficiale di Assocarta e di Confindustria Toscana Nord. La sua rilevanza si evince anche dall’importanza del comparto di riferimento. L’Italia produce 9.000.000 t di carta e cartone all’anno e Lucca è l’unico “Polo Cartario” riconosciuto a livello europeo. In quest’area sono presenti 140 stabilimenti fra cartiere e trasformatori tissue, lavorano oltre 6.500 addetti, si producono 2.000.000 t di carta e cartone per 3,5 miliardi il fatturato. Lucca è anche sede di importanti aziende metalmeccaniche fornitrici di tecnologie e servizi per l’industria cartaria.

VISCOM, 10-11 ottobre 2019: a Milano la comunicazione visiva Continua la crescita di Viscom Italia che quest’anno torna con oltre 450 key player presenti, +13% di nuovi espositori provenienti da 14 paesi e +13% di area occupata. Di stanza a Fieramilano, nell’area del padiglione 8/12 porta in fiera tutta la filiera della comunicazione visuale: stampa digitale grande formato, insegnistica, cartellonistica, serigrafia, tampografia, promozione tessile, ricamo, incisione, fresatura, laser, digital signage, servizi per eventi, con incursioni nel labelling, packaging e p.o.p . Quest’anno Viscom Italia lancia la Digital Innovation Area, dove i visitatori potranno sperimentare software di grafica e design, e rilancia il programma di incontri, dibattiti e appuntamenti dal vivo, fra cui spiccano i Viscom Talks realizzati con il coordinamento scientifico di Personalive e il coinvolgimento di testimonial e innovatori.

BESTINFLEXO  e FLEXO DAY il 21 e 22 novembre a Bologna. Si avvicina il doppio appuntamento annuale dei flessografi – anzi, l’appuntamento autunnale: l’altro, per agevolare l’incontro con gli operatori della metà meridionale della nostra lunga penisola, si tiene in primavera a Salerno.  Come di consueto, il convegno offrirà aggiornamenti sugli ultimi sviluppi della tecnologia e i fatti rilevanti per il settore e vi partecipano anche i rappresentanti della Federazione europea FTA e delle associazioni internazionali che fanno network, a partire da quella, grande e attivissima, americana. L’incontro di lavoro sarà preceduto dalla cena di gala per l’annuncio e la celebrazione dei vincitori dei premi BestInFlexo ai migliori lavori stampati in flessografia. Un concorso in 13 categorie, studiato con cura per fornire ai giurati criteri oggettivi, ossia quantificabili, di valutazione, e per valorizzare stampati su supporti e in fasce diversi. Con, in più, tre categorie dedicate alla stampa flexo con inchiostri UV, all’uso combinato del processo flessografico e all’uso creativo e/o innovativo della flexo.

Commenti disabilitati