Torna a Lucca MIAC, la mostra internazionale dell’industria cartaria

0

Si sta svolgendo al polo fiere di Lucca, dal 13 al 15 ottobre 2021, la mostra internazionale dell’industria cartaria MIAC organizzata da Edipap Srl, manifestazione ufficiale di Assocarta e Confindustria Toscana Nord. Con 250 espositori (dei quali oltre il 20% provenienti dall’estero), torna finalmente in presenza la XXVII edizione del MIAC con la presentazione di novità produttive e innovazioni tecnologiche da parte delle aziende più qualificate del comparto cartario. A MIAC 2021 si accede solo con il Green Pass o analogo titolo internazionale per i visitatori provenienti dall’estero, per garantire un ambiente Covid-free a tutti i partecipanti della fiera. Un ambiente sicuro dove potersi incontrare, di nuovo, di persona.

Il settore, che durante la pandemia ha dimostrato la sua essenzialità continuando a produrre servizi al cittadino e alla comunità, si trova ora fronteggiare il tema della transizione energetica ed ecologica in una fase di forte rialzo dei prezzi di materie prime (cellulose e carta da riciclare), energia e CO2, trasporti.

A questi temi sono dedicati i seminari di approfondimento che si tengono durante la manifestazione ufficiale di Assocarta:

  • MIAC Tissue Conference “La Cartiera Tissue, un’industria essenziale” 13 ottobre (13.40-17.10)
  • MIAC Tissue Conference “Il Trasformatore Tissue, un’industria essenziale” 14 ottobre (9.40-12.30)
  • MIAC Energy Conference “Prepararsi per il Green News Deal” 14 ottobre (13.40-17.00)
  • MIAC Paperboard Conference “Migliorare la produzione di cartone per l’economia circolare” 15 ottobre (9.40-11.50)

Durante il MIAC si tiene inoltre un evento dedicato all’orientamento scolastico e alla formazione specialistica dei giovani in cartiera dal titolo “Young workers day” organizzato da Assocarta e CEPI, la Confederazione Europea delle industrie cartarie (15 ottobre ore 12.00).

Il settore cartario di Lucca conta, fra produzione propriamente cartaria e meccanica per la carta, 10.000 addetti, con un fatturato di 4,6 miliardi (dati Confindustria Toscana Nord).

Commenti disabilitati