Tavoli ISO: lavori in corso

0

Mentre il Gruppo Stampa Rotocalco di Acimga è impegnato a stilare il testo della nuova norma ISO sul packaging, da presentare a ottobre, proseguono le attività dei molti Working Group dell’istituto di standardizzazione e vengono a maturazione alcuni progetti importanti.

di Carlo Carnelli

Anche i gruppi di lavoro (WG) dei Comitati Tecnici ISO attivi nelle Arti Grafiche hanno patito rallentamenti da pandemia e, fra un rinvio e un rimando, molti progetti sono rimasti indietro. Questo non ha impedito di raggiungere alcuni obiettivi importanti e di sbloccare dei progetti di sicuro impatto sulla comunità dei converter. Ecco una piccola rassegna di attualità.

Inchiostri offset: novità in etichetta La commissione ISO/TC 130 ha appena pubblicato la norma ISO 22934:2021 Tecnologa grafica – Comunicazione delle proprietà dell’inchiostro offset. Specifica quali proprietà dell’inchiostro offset devono essere comunicate dal fornitore allo stampatore, in quanto essenziali per la pianificazione ottimizzata della produzione di stampa e l’uso previsto del prodotto finale. Gli aspetti relativi alla sicurezza alimentare e altri requisiti, come la sicurezza dei giocattoli per bambini, non fanno parte dello scopo di questo documento e continueranno a essere comunicati tramite le schede di sicurezza dei prodotti.

Bozze digitali La ISO/TC 130 ha pubblicato anche un aggiornamento della norma 12647-8:2021 Tecnologia grafica – Controllo di processo per la produzione delle separazioni colore di mezzitoni, prove di stampa e stampe di produzione – Parte 8: Processi di stampa di validazione (bozze) che lavorano direttamente con dati digitali. Riporta i requisiti necessari a determinare la conformità dei sistemi che producono una stampa di validazione cartacea (bozza di stampa) direttamente da dati digitali, allo scopo di simulare l’aspetto previsto del materiale stampato secondo una condizione di stampa caratterizzata.

I goal del JWG14 Il gruppo che lavora sui sistemi di misura della qualità di stampa ha prodotto tre utili aggiornamenti della famiglia di norme ISO/TS 18621.

  • Colour gamut analysis (ISO/TS 18621-11): dopo la pubblicazione del 2019 su come definire il gamut con criteri quantitativi, oggi si superano alcuni problemi nelle aree scure della gamma di colori e altri dettagli matematici.
  • Mottling (M-Score, ISO/TS 18621-21): lo standard del 2020 sulla “Misurazione delle distorsioni 1D dell’uniformità macroscopica utilizzando spettrofotometri a scansione” supera le criticità inerenti la confusione degli indici per righe e colonne et al. La pubblicazione definitiva è attesa per la fine del 2021.
  • Grainness (Z-Score, ISO/TS 18621-22): avviato ufficialmente il progetto di modifica della norma sulla valutazione della granulosità del colore. Le modifiche proposte sono state incorporate nel metodo Fogra e la riunione conclusiva si terrà a fine 2021.

Infine, ma non meno importante, è stato avviato un nuovo progetto che si occupa di misurare le  striature unidimensional. Questo documento sarà utile anche alle aziende che integrano su una macchina analogica teste di stampa digitali.

WG3: il futuro della ISO 12647-2 Probabilmente non sarà pronta prima del 2023 e oltre, ma l’integrazione della calibrazione basata su grigi neutri  (Near Neutral Grey o “G7”) nella procedura stabilita (“Equal TVI”) sarà di grande portata. Sulla base di una colorazione solida definita (per CMYKRGBW) vengono forniti gli obiettivi per “Equal TVI” o “Near Neutral Grey” – per attualmente 9 classi/tipi di substrati. Inoltre, per i supporti patinati di alta qualità è stato trovato un compromesso tra FOGRA51 e CRPC6, in cui entrambe le calibrazioni portano allo stesso output di stampa. Per tutti gli altri substrati le diverse calibrazioni avranno esiti diversi, come accade già oggi.

Commenti disabilitati