Col codice invisibile vedi di più

0

A Brand Revolution ha incuriosito tutti, impegnando il distributore (Goliardo Butti, titolare di Beegraphic) a mostrare quant’è immediata la sua rilevazione con l’apposita app, e l’avvio del link designato, ma la sua prima presentazione è stata fatta a drupa, al corner allestito da Butti presso lo stand Uteco.

StealthCode, questo il nome, è un codice invisibile di sicurezza basato sulla tecnologia brevettata Digimarc® che consiste nell’inserimento del dato univoco all’interno di un prodotto stampato. Il dato, impercettibile all’occhio umano, può essere distribuito su tutta la superficie del prodotto e il codice risultante, inserito tramite tecnologia inclusiva, non può essere né replicato né duplicato perché univoco.

Per leggerlo basta scaricare l’app appositamente sviluppata da Beegraphic – per iOs e Android, gratuita – e scansionare il prodotto. Ancor più rilevante dal punto di vista tecnico è la totale compatibilità di Stealth Code con qualsiasi tecnologia di stampa: non richiede infatti processi di stampa particolari o inchiostri speciali e non impatta nella veste grafica.

Una possibile applicazione era in mostra proprio a Brand Revolution (vedi foto sotto). Le etichette delle bottiglie, personalizzate con le skyline di differenti città, recava uno Stealth Code che rimandava a siti turistici, diversi a seconda della città presente sull’etichetta.

Commenti disabilitati