Open House Bobst, riflettori puntati sulle innovazioni e sulla sostenibilità della rotocalco

0

La stampa rotocalco sarà protagonista dell’open house che Bobst Italia organizza presso la sua sede di San Giorgio Monferrato i prossimi 11 e 12 maggio. Una due giorni di cui saranno protagoniste le soluzioni di stampa rotocalco che l’azienda svizzera ha presentato a drupa l’anno scorso.

Nel settore rotocalco, per tenere il passo con la nuova realtà caratterizzata da cambiamenti nelle abitudini dei consumatori nel mondo, e con le aspettative sia dei brand owner che dei consumatori, occorre continuare ad evolversi e ad innovare per far fronte alle pressioni del mercato con cui si confrontano i nostri clienti”, spiega Michele Vitiello, amministratore delegato di Bobst Italia.

Non a caso il titolo dell’open house è “Ampliare il campo di applicazione, nuove tecnologie per la rotocalco”, che definisce quali siano gli obbiettivi che Bobst si propone con questa iniziativa. L’efficienza operativa dei sistemi è centrale, dato che senza di essa gli stampatori rischiano di non poter cogliere quelle opportunità che vengono offerte dalla diversificazione dei prodotti, dalla presenza di nuovi materiali e dalla richiesta di supporti più ecologici e al passo coi tempi. Una sfida che Bobst affronta puntando sulla trasformazione delle proprie macchine in piattaforme che coniugano i punti di forza della tecnologia rotocalco con quelli che sono i nuovi imperativi economici del settore.

Crediamo fermamente che la rotocalco abbia un forte potenziale di crescita nei mercati, siano essi maturi o emergenti”, afferma Erik Bothorel, responsabile Business Unit Web-fed, “a condizione che le macchine siano in grado di rispondere alle esigenze specifiche di ciascuno. Allo stesso modo crediamo che i nostri sistemi offrano agli stampatori quella flessibilità che oggi è necessaria per operare con successo sul mercato.

Commenti disabilitati