Inci.Flex: acquisizione strategica nel cartone ondulato

0
Inci.Flex cresce ancora e pianta la bandierina nelle Marche con l’acquisizione di Tadam: service hi-tech,
specializzato nella creazione di cliché ad alta definizione per impianti flexo destinati alla stampa di carta e cartone ondulato, e di imballaggi flessibili per l’industria alimentare.

Dopo Trezzano in provincia di Milano e Alessandria d’Egitto, e con Algeri in dirittura d’arrivo, ora è la volta delle Marche dove ha appena concluso l’acquisizione del rinomato service di prestampa Tadam. La crescita per linee esterne di Inci.Flex prosegue di buona lena sul doppio binario dello sviluppo del servizio e dei mercati. Per aprire la strada verso nuove economie emergenti e, al contempo, rafforzare operatività e competenze sui territori e in aree applicative specifiche.

«Fedeli alla nostra natura di innovatori, invece di aspettare il sereno acceleriamo lo slancio e costruiamo il futuro», dichiara Vincenzo Consalvo, origini campane, proprietario e CEO del service di prestampa per il packaging ormai affermato a livello internazionale.  «E oggi è con particolare soddisfazione che accogliamo in Inci.Flex un’azienda seria e competente come Tadam, eccellenza italiana della prestampa flexo per il cartone ondulato, con la quale svilupperemo nuovo valore a vantaggio dei clienti».

Tecnologia e progetti

Tadam, spiega Consalvo, è “un gioiellino di società”, gestita con grande capacità e dotata di collaboratori appassionati e alte competenze. «Per questo – sottolinea l’imprenditore – in pieno accordo con la proprietà Tadam, manterremo le cose allo stato attuale, offrendo tutto il supporto di Inci.Flex Group per rafforzare e sviluppare ulteriormente logistica, tecnologie e l’offerta di servizi e prodotti».

Tadam nasce nel 2003 e si specializza nella produzione di clichè flessografici per la stampa di carta, cartone ondulato, PVC e alluminio con tecnologia Kodak. Nel 2015 è la prima azienda italiana ad acquisire la tecnologia Kodak Flexcell Solutions per realizzare clichè a punto piatto per il cartone ondulato. In anni di sviluppo e investimenti migliora progressivamente l’efficienza delle proprie soluzioni nel trasferimento d’inchiostro, assicurando stampe con densità elevate, copertura uniforme in aree piene e gamma cromatica più estesa della quadricromia.

«Per me e tutto lo staff di Tadam  – dichiara Bruno Amadio, Amministratore della società marchigiana – questa integrazione nel Gruppo Inci.Flex offre la straordinaria opportunità di fare un salto “quantico” di sviluppo. Sentirsi accolti come in famiglia in una realtà che condivide le sue competenze e passione è un’esperienza straordinaria.  E permette di abbracciare un punto di vista internazionale, raccogliendo le sfide di una competizione su nuovi mercati in funzione dei quali affinare ulteriormente le nostre capacità e prerogative tecniche. Sostenuti da una storia di stima, collaborazioni e visioni condivise oltre che dalla possibilità di fare ulteriori investimenti… Focus del progetto Tadam».

Commenti disabilitati