FINAT lancia #LABELicious per attirare nuovi talenti

0

L’associazione internazionale del settore delle etichette FINAT ha lanciato il concorso #LABELicious per attirare nuovi, creativi ed entusiasti talenti

L’iniziativa arriva in seguito a quanto emerso dall’ultimo sondaggio di settore FINAT Radar, che ha rilevato quanto sia difficile attrarre una nuova generazione di personale competente.

Il concorso segna inoltre il 60° anniversario di FINAT, e la sua finalità è sensibilizzare studenti e giovani già inseriti nel mercato del lavoro sulle abilità creative, tecniche e di leadership necessarie per il settore delle etichette del futuro. L’obiettivo è informare studenti e giovani sulle entusiasmanti e accattivanti opportunità offerte dal settore e mostrare come il loro spirito d’innovazione può fare la differenza.

Il concorso #LABELicious prevede tre categorie, tutte caratterizzate dall’importante aspetto della sostenibilità:

  • Brand Design: il vincitore della categoria dedicata al design per i marchi dimostrerà come nel 2025 un’etichetta di un marchio creerà un’esperienza d’eccezione, un vantaggio competitivo e un valore aggiunto per un marchio nella sua categoria di prodotto.
  • Smart / Intelligent / Multifunctional Labels: il vincitore della categoria dedicata alle etichette intelligenti e multifunzionali dimostrerà come la tecnologia possa aggiungere valore a un’etichetta attraverso nuove funzionalità, che vanno oltre la riconoscibilità del marchio.
  • Out of The Box: il vincitore della categoria dedicata all’originalità dimostrerà come pensare fuori dagli schemi, unendo design creativo e tecnologia, può far trovare nuove applicazioni e possibilità a valore aggiunto nell’etichettatura dei prodotti. Può inoltre presentare una visione dell’ambiente di lavoro futuro immaginato dal partecipante.

Il progetto, i cui dettagli e regole sono ancora in fase di sviluppo, è pensato per dimostrare l’evoluzione delle figure professionali nel settore dell’etichettatura, come le etichette e le tecnologie collegate siano cruciali per il successo dei marchi e i processi industriali e, infine, perché quello dell’etichettatura è un settore attraente per i giovani talenti.

FINAT conta di sviluppare il progetto nel corso del 2018 e del 2019. Collaborerà con un’ampia gamma di partner e stakeholder, tra cui aziende del settore dell’etichettatura, associazioni nazionali, media nazionali e internazionali, e partner appartenenti a istituti di formazione professionale e università.

Commenti disabilitati