Cambiare, cambiare, cambiare…

0

Del senso ultimo che ha oggi fare impresa abbiamo parlato con Fabio Deflorian, AD di Sun Chemical Italia, la multinazionale parte del Gruppo DIC. S.L.

Il futuro è di chi si apre al cambiamento – in termini organizzativi, di approccio al mercato, culturali – e investe in ricerca». Questo è il Deflorian pensiero, ribadito con coerenza negli anni.
Non parole ma fatti: l’anno in corso registra numeri in crescita, dopo un bilancio 2013 chiuso con un +5% medio a volume, sia in Italia sia all’estero, per gli inchiostri liquidi, e con numeri positivi nel business di quelli all’acqua per carta e cartone ondulato, nonché di quelli a solvente, vernici per alluminio sottile e affini.
 
«Lavoro in Sun Chemical dal 1996 e da subito mi sono impegnato a portare avanti un processo di cambiamento continuo. In primis, puntando a riorganizzare le produzioni: Sun Chemical in Italia nasce acquisendo le attività Total, un insieme eterogeneo di marchi e siti produttivi storici. Oggi, finalmente, abbiamo portato a compimento il lavoro di razionalizzazione delle attività, potenziando e rinnovando lo stabilimento di Caleppio. Negli ultimi 3 anni abbiamo investito oltre 12 milioni di euro in automazioni di impianti  – al fine di garantire maggiore sicurezza agli operatori abbinata a un incremento di produttività e risoluzione di errore umano tipico dei cicli produttivi scarsamente automatizzati –  che ora possiamo ben dire allo stato dell’arte.  Seguendo questa strada Sun Chemical Italia è cresciuta e, all’interno del gruppo, oggi rappresenta oltre il 25% del fatturato globale europeo».

Più sicurezza, innanzi tutto
«Vogliamo andare avanti e ora è iniziata la fase 2», chiarisce Deflorian. «Sempre mantenendo al centro dell’attenzione il servizio e la qualità, insomma la soddisfazione del cliente, l’obiettivo è di uscire dal “grigiore” in cui si colloca la produzione degli inchiostri e costruire una realtà al passo con i tempi, all’avanguardia, curando il design e i layout aziendali. Per esempio, a Caleppio abbiamo appena avviato la realizzazione di un sistema di trasporto completamente automatico delle polveri, senza intervento manuale da parte degli operatori, che ci consentirà di incrementare la produttività e di migliorare le condizioni di ordine, pulizia e sicurezza nello stabilimento. In altri termini, vogliamo accelerare (ancora) sulla strada del rinnovamento per dare un’immagine di noi sempre più “consistente”».

Articolo correlato

Il colore del packaging

 

Commenti disabilitati