Brand Revolution LAB dà il via all’edizione 2020

0

Il laboratorio della stampa innovativa inaugura la nuova edizione con 15 agenzie creative e 11 partner tecnologici e di stampa. Tra le novità, due giorni di mostra-evento, formazione e divulgazione con i BRLTalks.

Si è svolto mercoledì 11 dicembre l’incontro di inizio dell’edizione 2020 di Brand Revolution LAB, il laboratorio organizzato da Stratego Group col patrocinio di DMA Italia che coinvolge tutta la filiera del printing incentivando il processo di co-creazione tra fornitori di tecnologie e materiali, aziende di stampa, agenzie creative e brand.

Nella sede dell’agenzia The Embassy a Milano si sono incontrati tutti i protagonisti della nuova edizione per conoscere le possibilità tecnologiche in campo quest’anno e cominciare la collaborazione che nei prossimi sei mesi di laboratorio, intervallato da momenti di formazione, porterà alla realizzazione di progetti di comunicazione stampata capaci di innovare la comunicazione di marca. I progetti verranno messi in mostra il 4 e 5 giugno a Milano, in un evento che, rispetto agli anni scorsi, amplierà la sua audience consolidata, aprendosi al grande pubblico.

I protagonisti del 2020

I partner di Brand Revolution LAB che collaboreranno trasversalmente sui diversi progetti sono i fornitori di tecnologie e materiali, che metteranno a disposizione know-how, tecnologie e supporti. Rispetto alla scorsa edizione hanno confermato la loro partecipazione Gruppo Cordenons, Hp e Luxoro, mentre fa il suo ingresso per la prima volta Konica Minolta. Gruppo Cordenons  metterà a disposizione le sue carte creative innovative; HP le tecnologie di stampa digitale, Luxoro i foil e i cliché di nobilitazione del gruppo Kurz di cui è distributore esclusivo per l’Italia, Konica Minolta le tecnologie di stampa digitale e, con MGI, di nobilitazione digitale e quelle dedicate alla realtà aumentata, per un’esperienza di comunicazione integrata tra online e offline.

Gli stampatori metteranno a disposizione il loro know-how e la loro capacità operativa nella realizzazione dei progetti, offrendo un ampio ventaglio di applicazioni che vanno dalla cartotecnica all’editoria, dal flessibile alla stampa digitale su vetro, passando per il grande formato. SITGroup-ACM, Goglio, Graphicscalve, Nava Press e O-I rinnovano la partnership alla luce dei risultati ottenuti l’anno scorso; fanno il loro ingresso nei team anche Lazzati Industria Grafica e System Graphic.

Sono 15 Le agenzie creative specializzate in branding coinvolte in questa edizione: Artefice Group, A-Tono, Coo’ee Italia, Conversion, Creostudios, DLV BBDO, H2H, HUD, Ideology, O,Nice Design, The 6th e The Embassy confermano la loro presenza anche quest’anno, mentre debuttano Angelini, Quinto Lancio e Lateral. Adesso per loro si apre la fase di individuazione dei brand da coinvolgere e l’ideazione della proposta progettuale che si concretizzerà grazie alla collaborazione coi partner tecnologici e di stampa.

Le novità del 2020

Alla formula consolidata del laboratorio, che porrà l’accento su sostenibilità, personalizzazione, materiali speciali, nobilitazioni, uso dei dati, interazione tra analogico e digitale, si aggiungono tre novità che rafforzano il ruolo di incubatore di innovazione nel settore del printing:

Più formazione

Saranno diverse le occasioni di formazione tecnica per i creativi. Le agenzie avranno modo di arricchire le proprie competenze in fatto di tecnologie, materiali e applicazioni attraverso incontri di formazione tenuti da Stefano Torregrossa, art director e docente presso l’università di Verona e IUSVE con una profonda competenza su materiali, tecniche e nobilitazioni e una giornata di visita negli stabilimenti Kurz a Fürth per scoprire tutto sull’utilizzo di lamine e cliché, replicando così il successo della visita al Demo center HP a Barcellona dell’edizione scorsa, incentrato sulla stampa digitale.

Due giorni di mostra

Mentre il vernissage di apertura il 4 giugno manterrà il suo carattere di networking riservato a creativi, marketing manager, brand owner e stampatori esclusivamente su invito, la mostra sarà aperta anche il giorno successivo, 5 giugno, consentendo la partecipazione di una platea più ampia di professionisti del settore, studenti e appassionati di arti grafiche, comunicazione e design.

Nascono i BRLTalks

Alla mostra con il consueto tour di presentazione dei progetti alla stampa e al pubblico, si aggiungeranno momenti di confronto, ispirazione e divulgazione di best practice con una formula in stile TED Talk.

Commenti disabilitati