Appuntamento a Milano per la stampa industriale

0

Grande attesa per la seconda edizione di InPrint Italy, in programma al centro congressi Mi.Co. di Milano dal 20 al 22 novembre 2018. L’evento organizzato da Mack Brooks Exhibition porta in mostra tutte le tecnologie per la stampa funzionale, decorativa e del packaging.

InPrint Italy è interamente dedicata alle tecnologie di stampa per la produzione manifatturiera, punto di incontro fra i fornitori specializzati e l’industria manifatturiera, con i suoi subappaltatori e le imprese dell’indotto. I responsabili dei processi decisionali, che rappresentano il target di visitatori, potranno trovare a Milano le risposte alle loro specifiche problematiche, grazie alla presenza delle grandi aziende (tra gli espositori Agfa, Mimaki, Fujifilm, Konica Minolta, Inx Digital…) e di new entry del calibro di 3M Deutschland GmbH, LiYu Italia e Aeoon Technologies GmbH. Sono circa 120 gli espositori registrati a InPrint Italy, in rappresentanza dei tre settori della stampa industriale – funzionale, decorativa e di imballaggio – e accomunati dall’orientamento al problem solving. Supporta la manifestazione un esteso programma di seminari e conferenze a ingresso gratuito, dove esperti leader di settore condivideranno le proprie conoscenze ed esperienze.

Stampa funzionale

Si parla qui di stampa industriale sugli oggetti. La rappresentano espositori come l’americana Kao Collins, leader di soluzioni nella tecnologia a getto d’inchiostro per i vari tipi di supporto e la tedesca Cyconjet specializzata nell’inkjet per il rivestimento di stampati di grandi dimensioni, oppure Plasmatreat, leader di mercato nella tecnologia al plasma per l’adesione delle pellicole stampate su materiali difficili.

Decorazione

A InPrint Italy il termine comprende la stampa decorativa di superfici, tessuti, pavimenti, mobili eccetera. Fra gli espositori: Roland DG Mid Europe (periferiche per la stampa, taglio, incisione, modellazione e stampa 3D); Cefla (verniciatura, decorazione, stampa digitale di legno e derivati, finitura di vetro, plastica, fibrocemento, materiali compositi e metallo), Omso (attrezzature per la stampa su oggetti di diverse forme, dimensioni e materiali per l’industria alimentare, cosmetica e farmaceutica).

Stampa industriale di imballaggi

Ha portato il packaging ad un livello comunicativo mai raggiunto prima, grazie a fornitori come la britannica Xaar, sinonimo di teste di stampa o l’italiana Martinenghi, all’avanguardia nella tecnologia “direct to shape” per stampare direttamente su superfici tridimensionali come bottiglie, lattine e tubi. Oppure la tedesca Siegwerk Druckfarben, uno dei principali produttori di inchiostri da stampa a livello mondiale.

Visitatori eccellenti

La prima edizione di InPrint Italy si è svolta nel 2016 ed è stata visitata da 2.900 professionisti provenienti da 56 Paesi. La “qualità” di questi contatti ha rappresentato l’elemento più apprezzato dagli espositori. Si sono registrati brand come Ferrero, Lavazza, Sanpellegrino, Enervit, Kiko, Alessi Panini, Loacker, Lindt & Sprüngli e, dalla moda, Louis Vuitton, Armani, Benetton, Fendi, Moschino, Furla, Gabel, Miroglio. Né sono mancati i big del lusso, dell’elettronica, della stessa stampa, dell’automotive altro ancora.

Commenti disabilitati