Print4All Conference, tutte le novità

0

Si avvicina sempre più l’appuntamento con l’evento organizzato da Acimga e Argi con il supporto di Agenzia ITA (ex-ICE) e Fiera Milano. Una due giorni durante la quale, tra l’altro, si discuterà del futuro della stampa e dell’importanza delle tematiche green. Un momento che sempre più aziende scelgono di sostenere e che vedrà la stampa specializzata internazionale tra i suoi protagonisti.

Stampa green, una tematica cruciale

Il tema fondamentale della sostenibilità sarà presente a Print4All Conference, per sensibilizzare ancora di più un mercato che ogni anno produce globalmente più di 400 milioni di tonnellate di carta e cartone (dati FAO riferiti al 2016) e più di 1 milione di tonnellate di inchiostro solo in Europa (dato dell’associazione europea degli inchiostri da stampa, Eupia).

Ridurre, riutilizzare, recuperare. Queste le parole chiave in cui si traduce la sostenibilità ambientale della filiera della stampa e della comunicazione, anche grazie all’introduzione di normative europee nazionali a tutela del territorio. Negli ultimi anni la gestione e lo sviluppo di tecnologie che limitino l’impatto inquinante dei prodotti da stampa sono diventati una priorità per le aziende del settore.

Il green printing, ossia la stampa ecosostenibile, è ormai un leitmotiv nelle strategie di marketing di molte aziende. Dalla lavorazione delle materie prime alla composizione degli inchiostri, al riutilizzo e allo smaltimento dei manufatti che hanno esaurito il loro ciclo vitale, l’obiettivo è di essere sempre più green.

torna al menu

Il futuro della stampa al centro del primo Keynote Speech

Come l’intelligenza artificiale, l’Internet delle Cose, lo Smart Manufacturing e l’Industria 4.0 potranno impattare un percorso di trasformazione digitale della filiera della grafica e comunicazione, e delle aziende in generale? Le tecnologie emergenti stanno generando una forte aspettativa sull’impatto che avranno nel business. Quali i benchmark e le esperienze alle quali ispirarsi?

Questi sono i temi del primo Keynote di Print4All Conference “Future of Printing Business”. A parlarne sarà Alberto Mattiello, Autore di Mind The Change (Guerini Next, 2017) e Marketing Thinking (Egea, 2017), insegna Innovazione Digitale presso l’Università Bocconi e guida il Future Thinking Project – J. Walter Thompson, Miami, USA.

Esperto di tecnologia e innovazione, da oltre 18 anni svolge l’attività di consulente nell’ambito del marketing e dell’innovazione digitale. Dal settembre 2013 è responsabile del Future Thinking, un Innovation-Accelerator Hub nato in seno a J. Walter Thompson International, deputato ad assistere le imprese nel progettare e implementare le tecnologie emergenti e nell’utilizzare le piattaforme più innovative. Ampiamente riconosciuto come un pensatore di riferimento nel settore delle tecnologie e dei media emergenti, oggi affianca all’attività divulgativa quella di supporto alle imprese nel trovare lo “sweet spot” tra marketing, innovazione tecnologia e branding. Alberto Mattiello è stato uno dei fondatori dell’agenzia creativa LabNext, che Wired ha definito “The Italian Think Tank”.

torna al menu

Koenig & Bauer Flexotecnica, OMET e Uteco Main Sponsor

Un sinonimo di maccine da stampa flexo e due noti costruttori italiani di macchine da stampa e converting, ambassador dell’eccellenza Made by Italy sulla scena internazionale: sono i tre attuali Main Sponsor di Print4All Conference.

“Cultura di Eccellenza”, questo è il claim che riassume la filosofia aziendale di Koenig & Bauer Flexotecnica. L’azienda progetta e costruisce rotative flessografiche a tamburo centrale (CI) ad alto contenuto tecnico e tecnologico, da 1 a 12 unità di stampa, e altri impianti complementari alla stampa nel settore dell’accoppiamento e trasformazione degli imballi in film plastici, carta e cartone. Koenig & Bauer Flexotecnica fa parte dal 2013 del Gruppo Koenig & Bauer, il secondo più grande produttore di macchine da stampa offset a foglio e da bobina a livello mondiale. Le esperienze maturate in settori differenti e la strategia comune di voler diventare leader nel settore dell’imballaggio flessibile, pongono i presupposti per ampliare ulteriormente il portafoglio prodotti, sviluppare linee ibride con tecnologie diversificate di ultima generazione e assicurare la presenza sui mercati internazionali usufruendo della rete di distribuzione e assistenza globale già consolidata. “Cultura di Eccellenza”, dicevamo, il “mantra” che riassume la strategia aziendale di Koenig & Bauer Flexotecnica centrata sulla ricerca, lo sviluppo e la produzione di macchine da stampa flessografiche e per il converting dell’imballaggio flessibile, orientate alla soddisfazione delle crescenti richieste dei mercati più esigenti.

OMET, prim’attore nel narrow web, fronte avanzato della flexo e “visionario” antesignano del concetto di macchina ibrida (oggi assurto agli onori della ribalta come segmento di mercato a crescita rapida), nonché prim’attore nel settore tissue (la recente partnership con OT ne amplia ulteriormente l’offerta e la capacità produttiva) in questi giorni sta facendo parlare di sé per i buoni esiti della partnership con Durst, grazie a cui integra le funzionalità della stampa digitale nel proprio portfolio di servizi. Calendarizzata per i prossimi 24 e 25 gennaio l’open house dedicata alla presentazione della OMET XJet ibridata con il digitale firmato Durst, con la partecipazione di Ritrama (autore di una piccola rivoluzione chiamata linerless) e di Italgrafica Sistemi in veste di utilizzatore-testimonial della nuova macchina. L’evento, che si terrà nel nuovo OMET Drome di Molteno, rappresenta l’ultima tappa di sviluppo (in ordine di tempo) di un’azienda sostenuta da una grande sensibilità per il mercato, di cui sa leggere i segnali premonitori degli orientamenti in incubazione, e dall’eccellenza dei tecnici della R&S.

Uteco, brand rinomato in tutto il mondo, che presidia il mercato globale dalla sede veronese e dalla filiale statunitense, negli anni ha accelerato l’impegno in direzione di un’offerta completa e allo stato dell’arte di tecnologie per la stampa e trasformazione. Oggi il suo portfolio comprende macchine flexo e roto, roto-offset e digitali, oltre alle accoppiatrici e spalmatrici che presidiano un mercato hi-tech in rapido sviluppo. La rilevante operazione finanziaria dello scorso luglio, che l’ha legata al fondo di private equity NB Renaissance, apre una nuova fase di sviluppo anche per linee esterne, che prelude a un ulteriore “salto di qualità”. La politica di crescita perseguita da Uteco è improntata all’investimento di R&S e alla collaborazione con partner e fornitori, in sintonia con lo spirito che caratterizza la piattaforma Print4All. Molti gli eventi emblematici organizzati negli ultimi mesi, fra cui spicca il convegno dello scorso novembre sull’eptacromia (seconda edizione del FlexsoGood, dedicata all’extended gamut in flessografia), sviluppato in collaborazione con aziende del calibro di 3M-Prades, Sun Chemical, Rossini, Asahi, Camis, I&C-Gama, Grafikontrol e Simec Group. E ora si appresta a bissare sul terreno della stampa digitale, ospitando, il 6 e 7 febbraio prossimi, il Kodak VIP Inkjet Summit intitolato “Creative Freedom in Packaging”. Verranno offerti approfondimenti sull’inkjet digitale e l’evoluzione dell’ibrida Sapphire EVO di Uteco, con demo live delle prestazioni di stampa inkjet water-based per imballaggio flessibile e etichette.

torna al menu

Petratto e Heidelberg nuovi Promoter

Un punto di riferimento per il dopostampa, rigorosamente italiano e con l’immutata volontà di essere originale e mai imitatore; un partner capace di affiancare le imprese con un’offerta a 360° e un team di specialisti per ogni esigenza. Entrambi puntano sull’innovazione e scelgono di sostenere Print4All Conference in qualità di Promoter.

Sempre consapevoli del fatto che è possibile soddisfare le esigenze del cliente e raggiungere risultati all’avanguardia solo attraverso l’impegno e lo studio sempre più approfondito delle nuove tecnologie”. La mission di Petratto si riassume in questa frase e con la volontà di essere originali e mai dei meri imitatori. Una storia che inizia nel 1976 come naturale evoluzione della Petratto Legatoria e Cartotecnica, fondata nel 1938 da Luigi Petratto. Su iniziativa dell’attuale titolare dell’azienda, Giorgio Petratto, nel 1971 comincia la produzione di macchine per il dopo stampa, partendo da semplici mettilibro fino a giungere alle attuali macchine più sofisticate.

L’innovazione in Petratto continua grazie alle nuove tecnologie digitali, l’azienda realizza CORDOBA, la punta di diamante nel settore delle macchine cordonatrici e piegatrici. In un crescendo di realizzazioni, nel 2002 nasce l’ammiraglia delle piegaincolla, METRO, macchina modulare e flessibile. In virtù del suo nuovo sistema di piegatura e incollatura, apre una nuova via tecnologica, lanciando una realtà tutta italiana nel mercato internazionale, in diretta e vincente competizione con i più grandi marchi del settore, che ne hanno poi seguito il cammino. Nel 2015, Petratto amplia la propria gamma di macchine, introducendo la nuova PDF74, platina fustellatrice totalmente automatica per piccole e medie tirature. L’ultima nata è Eclipse, macchina fustellatrice che combina il taglio laser a un concetto di cordonatura lineare meccanica completamente nuovo.

Heidelberg Italia è il partner di riferimento per tecnologia, capacità di consulenza e servizio per le aziende grafiche italiane orientate allo sviluppo e alla innovazione. L’azienda assiste e supporta i propri clienti grazie alla propria esclusiva offerta integrata di soluzioni per gli operatori del settore: prestampa, stampa, legatoria, software di flusso di lavoro, applicativi e di gestione, prodotti consumabili, ricambi, servizi, consulenza e formazione. Sono i principali elementi con cui Heidelberg crea valore per le imprese. Una filosofia rivolta alla crescita del cliente, come via per la crescita dell’azienda. Heidelberg affianca le imprese con una organizzazione pensata per loro, basata su una forza vendita responsabile dello sviluppo e affiancata da specialisti commerciali e tecnico commerciali, competenti per i vari segmenti di offerta.

torna al menu

La stampa internazionale alla Print4All Conference

Il 22 marzo alle 14:30 le testate internazionali della filiera della grafica e della comunicazione saranno presenti alla conferenza stampa dove i Main Sponsor potranno fornire un aggiornamento sulle proprie novità e iniziative. I giornalisti provengono da Europa, Stati Uniti, Israele, Egitto, Libia Marocco, Tunisia, Turchia, Algeria e India.

L’incontro è organizzato grazie al contributo di ITA (Italian Trade Agency) – l’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane.

torna al menu

Commenti disabilitati