Novità per la fusione e la spalmatura

0

La Drupa di Robatech? Un motto, “Glue the Future”, che parafrasa il “Touch the future” dell'evento; una grande affluenza di visitatori allo stand e numerosi colloqui interessanti con figure decisionali; la conferma di saper offrire lo stato dell’arte della tecnologia per l’applicazione di adesivi; il lancio di alcuni nuovi sistemi che hanno attratto l’interesse degli operatori, anche del comparto cartotecnico…

Robatech – testimonia Kevin Ahlers, manager Marketing e Comunicazione della società basata in svizzera (la sede italiana è a Cesena) – chiude una fiera eccellente dove ha “incassato” la più vivace attenzione tanto per i prodotti già noti quanto per quelli nuovi, lanciati per l’occasione.

Sistemi flessibili e potenti
Sotto i riflettori, in particolare, i due sistemi di fusione RobaPUR 2 MOD e JumboFlex, presentati per la prima volta a Düsseldorf al pubblico specializzato.
RobaPUR 2 MOD ha conquistato l'industria della stampa grazie alla capacità di trattare adesivi diversi in varie forme, alla grande capacità di fusione (fino a 10 kg/h) e a una portata che raggiunge i 50 kg/h. La somma di queste caratteristiche rende l’attrezzatura in grado di supportare un processo di produzione flessibile ed efficiente.
JumboFlex rappresenta invece la nuova generazione di macchine dalle grandi capacità. Può contare su una potenza molto alta e su un processo flessibile, inoltre viene proposte come tecnologicamente adeguato all’Industry 4.0.

Anche le nuove teste di spalmatura della Serie FK IT hanno mostrato tutte le loro potenzialità, anzitutto grazie alla flessibilità nell'applicazione dell’adesivo e all’intermittenza precisa alle alte velocità, entrambi fattori decisivi per un'industria della stampa tenuta a rispondere alle esigenze dei clienti con rapidità e a costi ridotti.

Sinergie: dalla grafica al packaging e ritorno
Robatech e W.H. Leary hanno sfruttato l’occasione offerta da un contesto espositivo sempre più consapevole della contiguità fra industria della stampa e dell'imballaggio, per presentarsi insieme, in due stand attigui e comunicanti.
Entrambe attive nella progettazione e realizzazione di soluzioni e prodotti di alta qualità per un'applicazione ottimizzata di adesivi, le due aziende hanno mostrato la specializzazione e, al tempo stesso, la complementarietà delle rispettive offerte.
Leary ha concentrato la propria attività sulle soluzioni per l'applicazione di colla a freddo e di Quality Assurance per la produzione di scatole pieghevoli, mentre con i suoi sistemi per colla a freddo e a caldo, Robatech soddisfa anche le esigenze dell’'industria grafica.

Sul sito web della società, gli aggiornamenti e i filmati girati in fiera.

Commenti disabilitati