Future Factory: il 2021 guarda agli scenari industriali in rapida evoluzione

0

Appuntamento il 10 e 11 giugno 2021 con la nuova edizione di un’evento ad alta connotazione innovativa e tecnologica.

La Print4All Conference – Future Factory del 24 giugno 2020 ha lanciato un nuovo approccio alla pianificazione di eventi di portata internazionale, soprattutto prendendo in considerazione il contesto complicato in cui tutti i settori industriali si sono trovati. La vision di Acimga è stata premiata con un’adesione oltre le aspettative; più di 1300 partecipanti virtuali hanno dato all’associazione il boost per continuare a lavorare sul percorso verso Print4All 2022, costruendo una vera e propria roadmap con momenti di confronto e discussione sui temi chiave di Future Factory, sostenibilità e industria 4.0, attraverso prestigiose partnership internazionali.

Questo nuovo anno porta con sé trasformazioni sempre più rilevanti per il comparto: trasformazioni dei modelli di business, da una prospettiva prodotto-centrica a una prospettiva umano-centrica, in cu il servizio diventa componente fondamentale del prodotto, che infatti, non viene mai venduto da solo, ma sempre abbinato ad un alto livello di personalizzazione, in base alle esigenze del soggetto. Questo mindset di centralità umana si diffonde poi lungo tutta la filiera produttiva: dai dipendenti di fabbrica, ai mezzi di produzione, fino alla soddisfazione del consumatore finale, che porta via con sé non un semplice prodotto, ma prima di tutto un servizio dedicato, con un elevato valore aggiunto. Anche la comunicazione è fondamentale, perché pone al centro un’idea di relazione più umana, valorizzando gli scambi interpersonali.

Sono queste le basi da cui è nata la nuova edizione Future Factory 2021: un evento pensato per avere un’alta connotazione innovativa e tecnologica, ma in cui l’umanesimo rimane il filo conduttore, anche nella comunicazione e nei principali touchpoints: con Future Factory, il futuro è al servizio dell’uomo.

Future Factory 2021 si svolgerà il 10 e 11 giugno

Un’esperienza immersiva, coinvolgente, interattiva e impattante, con spazi “phygital” pensati per incontrare ed espandere il proprio network, e allo stesso tempo raggiungere un vasto pubblico internazionale. L’evento è in linea con tutte le precedenti edizioni dell’evento, a partire dal 2015 durante Expo, ma fa un ulteriore passo avanti diventando ancora più appassionante e accattivante.

“Siamo in una fase di transizione in cui il mondo è sospeso e il nostro settore ha bisogno di linee guida concrete per muoversi con sicurezza – spiega Andrea Briganti Direttore Generale di Acimga e Federazione Carta e Grafica -. Il contesto mutevole, negli scenari internazionali post-Covid, si muove lungo quattro direttive principali: organizzazione aziendale, società produttiva, ambito socioeconomico e legislazione. Acimga punta a fornire visioni di un futuro concreto attraverso la voce e l’esperienza di speaker internazionali di rilievo, facendosi portavoce delle istanze di tutta la filiera sui principali temi in questione, sostenibilità e industria 4.0, ma anche servitizzazione e risorse umane; temi verticali nel comparto, ma che allo stesso tempo abbracciano un contesto più ampio. Questo è il motivo per cui, nella prossima edizione di Future Factory a giugno 2021, offriremo sia ampie panoramiche sul contesto corrente, che focus ed approfondimenti concreti sul settore, che possano essere uno strumento nelle mani di tutti i partecipanti.”

Future Factory è organizzato da Acimga con il supporto di ITA – Italian Trade Agency, l’agenzia governativa che supporta lo sviluppo delle imprese italiane all’estero; l’evento si svolge ogni anno e funge da ponte per la prossima edizione di Print4All, in programma dal 3 al 6 maggio 2022.

Commenti disabilitati