Flessografia alla ribalta anteprima a Drupa

0

Obiettivo efficienza ed economicità per la nuova macchina ibrida ad alta velocità realizzata da KBA-Flexotecnica per il grande formato. Caratteristiche dominanti, l’ergonomia e la stabilità dell’elemento colore.

KBA-Flexotecnica, parte del gruppo tedesco KBA, presenta in anteprima al proprio stand di Drupa 2016 (Hall 16 C47-1) una nuova macchina a tamburo centrale per la stampa flessografica a 8 colori. Denominata NEO XD LR Hybrid, è progettata per lavorare ad alta velocità su grandi formati.

Modulare ed espandibile. NEO XD si presenta, anzitutto, come modulare e “multitasking”, anzitutto per la sua stessa natura ibrida. Con questa macchina, infatti, si possono impiegare diverse tecnologie di stampa flexo con inchiostri a base solvente o acqua, UV led ed EB in un singolo passaggio o in una combinazione di più passaggi. Inoltre, è possibile integrare in linea una serie di elementi stampa dedicati, in grado di lavorare su una vasta gamma di materiali, garantendo così agli stampatori non solo la massima qualità ma anche flessibilità e versatilità di gestione.

Tecniche d’ingegno. Particolarmente brillanti le nuove soluzioni tecniche adottate nella progettazione del gruppo stampa, che vanta una stabilità e una rigidità “a prova di vibrazioni” dell’elemento colore, anche nelle condizioni più critiche alle alte velocità produttive.
Una grande attenzione è stata rivolta anche all’ergonomia della macchina, con l’obiettivo di facilitare il cambio maniche stampa e anilox sulle grandi larghezze e i grandi formati di stampa. Stesso approccio per pulizia e manutenzione, che vedono in campo diversi elementi smart, in grado di facilitare le operazioni e di ridurre scarti e tempi morti. Qualche esempio? La modalità di estrazione facile delle cassette di asciugamento e del pulitore tamburo, attraverso un apposito sportello frontale. O il sistema racla Pipeless, che elimina i tubi e sposta all’esterno le regolazioni macchina.

Elettronica per l’efficienza. A fare della NEO XD un modello d’efficienza nell’ambito delle macchine flessografiche contribuiscono in misura rilevante le nuove soluzioni elettroniche integrate. Sono state messe a punto con l’obiettivo precipuo di rendere l’automazione e il controllo di processo ancora più efficaci e facili da gestire, grazie ai nuovi pannelli operatore che fungono da HMI per l’inserimento dati e la regolazione dei parametri.
Oltre all’efficacia, i progettisti di KBA-Flexotecnica hanno perseguito il massimo rispetto ambientale, mettendo in campo una serie di nuove soluzioni integrate che permettono di ridurre drasticamente gli scarti sia in avviamento che durante la produzione, oltre a un’impiantistica che riduce i consumi energetici.

 

Commenti disabilitati