Cilindri evoluzione di un’offerta

0

Tecniche di incisione up-to-date, automazione e controllo del ciclo di lavorazione, introduzione del laser diretto su rame… ICR potenzia le tecnologie e il servizio per gli stampatori roto, e rilancia nella stampa flexo e digitale.

La preminenza, anche nella stampa di imballaggi flessibili, della tecnologia rotocalco si deve alla grande qualità del lavoro ottenuto e a una razionalità di gestione che si traducono in semplicità di conduzione, qualità delle matrici, ripetibilità del risultato, brillantezza dei colori e versatilità nell’applicazione di adesivi.
In questo contesto, la matrice di stampa svolge un ruolo determinante, come mostra con chiarezza la politica di sviluppo tecnologico e di servizio di ICR SpA. Con una precisazione: il cilindro e la correlata tecnica di incisione incavografica richiedono al fornitore il costante aggiornamento della strumentazione e del know-how, ma anche la capacità sempre rinnovata di realizzare ogni volta la soluzione più adatta alle esigenze del mercato. Infatti, ICR – Incisione Cilindri Rotocalco – garantisce ai clienti il supporto dei propri esperti in tutte le fasi del lavoro, dallo studio dei soggetti e delle soluzioni di stampa, all’utilizzo di nuovi inchiostri o materiali, realizzando impianti-test e collaborando attivamente al processo per ottenere il risultato migliore.

Impianti e gestione Adeguare in continuazione il parco macchine e tecnologie  è determinante. Grazie al Color Management System, ad esempio, ICR può effettuare la linearizzazione di tutto il processo a partire dalla resa di stampa, e assicurare la ripetibilità del risultato nel tempo. Inoltre, la società varesina mette in campo una linea completamente automatizzata per la produzione di cilindri rotocalco, in grado di effettuare tutte le operazioni – dalla ramatura all’incisione fino alla cromatura finale – compresi i controlli intermedi della geometria e della superficie del cilindro.    
Ma lavorare bene da soli non basta, e ICR collabora con i produttori di macchine, inchiostri, adesivi e vernici con cui condivide obiettivi di ottimizzazione: dell’incisione, ma anche del processo nel suo insieme e dei consumi di materiali. Particolarmente rilevante, il confronto su tematiche tecniche e di innovazione tecnologica con i “colleghi” della tedesca Janoschka, con cui ICR ha stretto una partnership che assicura anche una capacità produttiva di tutto rilievo.

Nuovi prodotti e investimenti Per mantenersi ai vertici delle prestazioni e restare competitiva, ICR adegua l’offerta allo stato dell’arte, ad esempio associando il laser diretto su rame alla già super sperimentata incisione autotipica CTC con esposizione laser.
Ma anche ampliando il campo d’azione ad altre tecniche di stampa, come la flexo, ad esempio, dove la società sta sperimentando nuovi modi per realizzare matrici di alta qualità, in grado di superare i limiti tecnologici attuali. O come la stampa digitale, ambito in cui ICR partecipa allo sviluppo di progetti per i mercati dell’imballaggio flessibile e decorativo, a beneficio dei clienti che necessitano di un servizio “senza limiti”.                

Commenti disabilitati