Cercavo una nicchia e ho trovato un trend

0

Dopo avere acquistato una stampante per etichette Tau 330 di Durst, Druckmaus.com si è affermato come stampatore online di prodotti di qualità in piccoli lotti. E ora progetta il raddoppio: dei colori e delle macchine.

«Durante un open day di fine 2014, i fratelli Puhl hanno esaminato la nuova stampante Durst a colori per etichette Tau 330. Trascorsa qualche settimana, sono venuti al Centro Demo di Bressanone con dei prototipi e poco dopo hanno acquistato la loro macchina», racconta Helmuth Munter, Segment Manager Labels & Package Printing presso la Durst Phototechnik AG di Bressanone. Che commenta «Si è trattato di una decisione davvero veloce, anche per una delle nostre macchine più vendute, tanto nella versione “maggiore” Tau 330 quanto nella più piccola Tau 150».
                                
Lungimiranti e veloci                       
In questo caso, la rapidità della decisione è da imputare all'evidenza della qualità, produttività e affidabilità della tecnologia Durst, ma anche alla propensione dei due imprenditori austriaci ad accogliere il nuovo.
Trent'anni fa, i Puhl hanno fondato la loro azienda – una tipografia offset – basandosi esclusivamente sul desktop publishing (DTP), per l'epoca avveniristico.

E quando, all’inizio del nuovo millennio, la crisi delle tipografie offset si fece sempre più evidente, si misero alla ricerca di una nicchia di mercato profittevole, e la trovarono nella stampa digitale di etichette a colori di piccolo formato. La Druckmaus.com è nata così e ora rappresenta il cuore del loro business.
                            
La qualità: problema e soluzione                           
Druckmaus.com fornisce etichette in bobina: rotonde, ovali o quadrate, in 44 dimensioni standard o con contorno personalizzato. La qualità di stampa, tuttavia, e la produttività non sono state pienamente soddisfacenti fino a quando, nel marzo 2015, è stata installata la stampante della Durst.

«Con una risoluzione di 720 x 1.260 dpi, la Tau è ideale per produrre etichette di piccole dimensioni con qualità fotografica, che per noi costituiscono circa il 95% degli ordini», dichiara Wolfgang Puhl. Che precisa: «Oltre ad assicurare il risultato estetico desiderato, permette di rendere leggibili anche i caratteri piccolissimi di un elenco di ingredienti. E vi assicuro che non è scontato: basta il minimo guasto a un ugello per rovinare un’etichetta di pochi centimetri quadrati».     

Gestire le tirature corte
I clienti “tipo” dell'etichettificio austriaco – dai 20 ai 300 al giorno – effettuano più volte all’anno  ordinazioni da un centinaio di euro, che poche aziende sono in grado di gestire.  

In Druckmaus.com i dati di stampa vengono caricati sul sito direttamente dalle aziende che effettuano gli ordini, o da piccoli centri grafici, in forma di file PDF pronti per la stampa o, più raramente, di file JPG. Dopo un controllo, il lavoro viene avviato alla coda di stampa, per la quale la Tau 330 di Durst utilizza il software Esko-Artwork.

«Utilizziamo 6 supporti standard in PP e carta – spiega Wolfgang Pohl – dall’oro all’argento fino al rosso vivo e al trasparente, eventualmente rifiniti con una superficie protettiva. Di solito vengono confezionate in dispenser (anche con l’anima da 76 mm), spedite tramite DHL e consegnate entro otto giorni».
Con questo tipo di organizzazione, la struttura dell’azienda resta snella ma «Da quando usiamo la Tau 330 – sottolinea Peter Puhl – dal mercato ci arrivano continui riscontri del miglioramento della qualità di stampa».
                                  

Meno costi, più produttività
La Tau 330 installata in Druckmaus.com utilizza inchiostri UV di quadricromia, forniti in taniche e pagati a litro.

«Questo – commenta Peter Puhl – aiuta a monitorare i consumi e, di conseguenza, i relativi costi, con una più facile responsabilizzazione degli operatori e ovvi benefici per l’ambiente.
Ma, soprattutto, la Tau 330 è molto più veloce della macchina precedente. Lavora con dieci testine per colore, sfruttando la tecnologia brevettata Single-Pass di Durst, con gocce di dimensioni variabili e un'ottima riproduzione della scala dei grigi, su supporti larghi fino a 330 mm».          

Con queste prestazioni la stampante raggiunge i 48 m/min e, installando una macchina per verniciatura di prestazioni analoghe, Druckmaus.com ha potuto superare la soglia dei 30 metri e ridurre, al contempo, i turni di lavoro. Ora progetta l'acquisto della seconda Tau 330 e, al contempo, il potenziamento di quella già in funzione, portando i colori da 4 a 7 (con l'aggiunta di bianco, viola e arancione) e attrezzandosi per poter utilizzare jumbo-roll.
 

Commenti disabilitati