Cartone ondulato: sostenibile = digitale

0

Per conquistare i consumatori di oggi un ottimo prodotto non basta: ci vuole anche un packaging “che faccia vivere un’esperienza al consumatore” e che sia sostenibile. Tutto questo oggi è possibile con i sistemi di stampa digitali HP.

Sostenibilità lungo tutto il ciclo di vita

Secondo un sondaggio condotto nel 2020 dal Paper and Packaging Board, il 33% dei consumatori preferisce evitare il più possibile la plastica. Un sondaggio di McKinsey rivela che oggi quasi il 75% dei consumatori è disposto a pagare di più per un packaging sostenibile. Uno studio Fefco dimostra che il 21% della plastica usata per il packaging alimentare, l’e-commerce e altre applicazioni può essere facilmente sostituita con cartone ondulato.L’impegno di HP per un impatto sostenibile, con cambiamenti positivi e duraturi per il pianeta, combacia perfettamente con questa maggiore attenzione alla sostenibilità. Articola il ciclo di vita di un imballaggio in 4 fasi: selezione delle materie prime; stampa e converting; consumo del prodotto imballato; processo di smaltimento.

Il contributo dei veri inchiostri all’acqua HP PageWide

La tecnologia di inchiostri HP PageWide supporta la sostenibilità del packaging stampato in tutte queste fasi.

  • Gli inchiostri HP PageWide sono a base di acqua, non inquinano l’aria e creano un ambiente di lavoro sicuro e confortevole. Rispettano le normative internazionali – UL ECOLOGO, USDA FDA, l’Ordinanza svizzera, le linee guida Nestlé… –  e considerano un’ampia gamma di questioni ambientali e di salute.
  • La stampa digitale permette di stampare on-demand piccole quantità di packaging, riducendone obsolescenza, sprechi e attività di magazzino. Inoltre non necessità di sostanze chimiche aggressive per la creazione di cliché, e anche questo aiuta l’ambiente.
  • Lo stesso processo di stampa HP è ideato pensando alla sostenibilità, ad esempio adottando una pulizia automatica delle testine di stampa, che riduce i consumi di acqua.
  • Infine, le scatole stampate con inchiostri HP PageWide possono essere riciclate con processi standard e anche compostate: hanno ottenuto la certificazione PTS per il riciclo e Din Certco per il compostaggio*.

HP C500 Press inks – CV150. Testati per il compostaggio da DIN CERTCO in accordo con EN 13432 ASTM 6400 e NF T51-800:2015. CV150 testato nel novembre 2020, A30 testato nel dicembre 2020/HP C500 Press inks – CV150 – Tested by DIN CERTCO for composting in accordance with EN 13432 ASTM 6400 and NF T51-800:2015. CV150 tested November 2020, A30 tested December2020.

«I nostri clienti hanno bisogno di soluzioni sostenibili e questo ci ha orientati verso tecnologie base acqua che soddisfano i nostri standard di riciclo. Le macchine digitali HP lavorano accanto alle analogiche permettendo di alimentare senza soluzione di continuità il riciclo dei materiali», afferma Luca Simoncini della Ghelfi Ondulati, proprietaria di una PageWide T1190.

Converter e brand che “pensano verde”

Sempre più converter scelgono di investire nelle macchine da stampa su cartone ondulato HP PageWide per i loro vantaggi in termini di sostenibilità. Uno di questi è l’australiana Italiya Graphics, che ha investito nell’HP PageWide C500 per espandere la propria offerta di scatole e di stampa digitale rispettando il valore cardine dello “stampare secondo coscienza”.

«Da tempo i clienti ci chiedevano processi più sostenibili: non potevamo che rispondere alla chiamata scavalcando i fornitori tradizionali», spiega Paras Italiya, direttore generale di Italiya Graphics.

«Ci piace rivoluzionare il mercato. In quanto macchina a base di acqua e single pass, la C500 è perfetta per garantire packaging 100% riciclabile e compostabile; allo stesso tempo ci permette di soddisfare e addirittura oltrepassare i loro requisiti di qualità», continua l’AD Vimal Italiya.

Un altro esempio viene da Seattle, dove Eighth Generation sta usando imballi sostenibili per raccontare la storia dei valori fondanti l’identità di marca. L’azienda, di proprietà della tribù nativa americana Snoqualmie, è impegnata a promuovere artisti indigeni producendo manufatti progettati da loro e per lanciare l’edizione limitata della coperta Gold Label ha lavorato con lo scatolificio Fantastapack Sustainable per realizzare scatole ad hoc, coerenti con la qualità e bellezza delle coperte, e con i valori del brand. Non solo: questo fornitore permette di partire da un ordine piccolo per aggiungerne altri successivamente.

Justin Stacey, VP delle soluzioni eCommerce a Fantastapack, dice: «La stampa digitale permette di stampare quello che vuoi, quando vuoi. Questo aiuta a ridurre obsolescenza e sovra tirature, e dunque a contenere gli sprechi di prodotto, come pure a risparmiare tempo e consumabili grazie all’assenza di lastre e di avviamenti. Oltre al fatto che gli inchiostri a base di acqua della HP PageWide C500 sono tra i più sicuri del mercato, riducendo l’impatto ambientale su tutto il pianeta».

HP serve il mercato del packaging e dei display in cartone ondulato con la linea HP PageWide Press. Grazie alla tecnologia HP Thermal Inkjet, agli inchiostri base acqua e all’approccio sostenibile in tutte le fasi del ciclo di vita di un imballaggio, HP permette ai converter di dire “Sì” a più lavori e più richieste dei clienti. Apre ai brand nuove opportunità di sfruttare grafiche a colori sofisticate e di qualità per il marketing dei loro prodotti, oltre che di efficientare l’intera catena di fornitura, nel pieno rispetto dei propri valori di sostenibilità.

Commenti disabilitati