Un nuovo investimento di 300 milioni di dollari a favore dell’espansione di Landa

0

Landa Digital Printing (LDP) ha beneficiato di una nuova iniezione di capitale per una somma pari a 300 milioni di dollari da parte dell’imprenditrice tedesca Susanne Klatten. L’investimento è finalizzato a finanziare l’espansione dell’infrastruttura e delle potenzialità produttive e di Ricerca&Sviluppo dell’azienda israeliana, capitanata dal fondatore Benny Landa.

Klatten aveva già collaborato con Landa nel 2014, investendo 100 milioni di dollari nel suo progetto di applicazione della nanografia alla stampa attraverso il gruppo Altana, interamente di sua proprietà.

Questo secondo investimento, confermato lo scorso 27 giugno, è il frutto di uno sforzo congiunto di Altana e del fondo di investimenti privato SKion, anch’esso di proprietà di Klatten, che ha dichiarato: “L’investimento riflette la mia fiducia nel potenziale tecnologico di Landa Digital Printing. Insieme possiamo far decollare la domanda delle soluzioni di stampa digitale. Far parte di questo nuovo capitolo nella storia della stampa rappresenta un passo avanti importante nella mia esperienza imprenditoriale.”

Grazie a questo nuovo investimento Altana e SKion possiedono congiuntamente il 46% di Landa Digital Printing, mentre Benny Landa continua a essere il socio di maggioranza con il 54%.

Benny Landa ha affermato: “Siamo molto soddisfatti della nostra partnership di lunga data con Altana e siamo molto contenti di estendere la collaborazione a SKion, con la quale condividiamo la visione del mercato. Questo importante finanziamento è uno dei capisaldi che stanno alla base di una crescita accelerata, ora cha abbiamo iniziato a installare le nostre macchine nanografiche in tutto il mondo”.

Landa Digital Printing ha attualmente installato due macchine: l’ultima in ordine di tempo è una inkjet a foglio S10 formato 70×100 cm presso la tedesca Edelmann, che effettuerà il beta test presso la propria sede di Heidenheim. L’acquisto è avvenuto dopo un’accurata ispezione dello stabilimento di Landa in Israele da parte del ceo Oliver Bruns, che ha detto: “Dopo aver preso in considerazione varie opzioni ho capito che Landa era il partner giusto per noi e sono molto contento di aver ordinato una S10 e di essere tra i primi stampatori in Europa a entrarne in possesso. Sono rimasto impressionato nel vedere una macchina digitale stampare 6.500 fogli all’ora. Una velocità offset a una qualità offset.”

Commenti disabilitati