Lombardi, successo per il finishing ibrido di etichette

0

Oltre 80 etichettifici hanno visitato il primo show room aziendale di Lombardi per seguire i lavori di due innovazioni nella stampa e finishing ibrido di etichette.

Per tre giornate Lombardi Converting Machinery (Brescia) ha ospitato stampatori di etichette provenienti da tutta Italia per assistere dal vivo a tutte le potenzialità del finishing digitale e della stampa flexo ibrida.

Stampa flexo ibrida
In partnership con Domino, Lombardi aveva lanciato a Labelexpo 2017 una soluzione ibrida flexo digitale, composta da: sistema di stampa digitale inkjet UV Domino Digistar Inkjet con due teste di stampa per il bianco più la quadricromia, ampliabile fino all’eptacromia; un gruppo semirotativo flexo UV per la vernice a tavola piena o un colore Pantone, posizionato all’uscita; e, infine, un gruppo di lamina a freddo, posizionabile tramite rotaia tra qualsiasi gruppo colore. Con larghezza di banda 350 mm, la soluzione lavora fino a 700 metri/minuto e la sua configurazione modulare può essere modificata in funzione delle esigenze specifiche di ciascun cliente.

Finishing digitale
L’altro polo attrattivo dello show room era l’ammiraglia di casa Lombardi. Synchroline 430 full servo automatic flexo è stata mostrata in una configurazione particolare: 8 gruppi flexo UV; da Bravo, il gruppo serigrafico piano in linea brevetto Lombardi, utilizzato in questo caso per aggiungere una vernice spessorata a registro; un gruppo Toro in linea per l’applicazione del foil a caldo, dotato di sistema ‘foil saver’ per ridurre il consumo della lamina; infine, in uscita, la fustellatura rotativa Gap Kontrol di Wink, con il contro cilindro regolabile che permette di poter fustellare con facilità materiali e supporti anche sottili. I controlli di registro e della qualità di stampa sono stati affidati al nuovo sistema LYNEX-S di Grafikontrol dotato di telecamera lineare per l’ispezione al 100% sull’intera larghezza nastro e formato stampa.

Commenti disabilitati