Labelexpo Europe: visioni e business

0

Bella fiera, come sempre, questa Labelexpo Europe 2017 (Bruxelles, 25-28 settembre), con la mai scontata scia di contratti firmati e la formalizzazione di accordi strategici fra operatori lungimiranti. Qui di seguito riportiamo il link alle prime notizie riguardanti Pilot Italia e Gallus, Nuceria Group e Nilpeter, SEI Laser, Prati e Screen, Inglese srl e Werosys … e alla precedente rassegna di comunicati sui prodotti in mostra.

Nonostante la diffusa impressione che ci fossero un po’ meno visitatori del solito – ma i dati ufficiali al riguardo non sono ancora disponibili – la fiera del labeling ha chiuso con un bilancio più che positivo. Anzitutto per il numero record di espositori, che sono stati 679 di cui ben 198 nuovi, su una superficie netta di 38mila mq in 9 padiglioni del vecchio (e sconnesso) ma fascinoso centro espositivo della città-simbolo dell’Unione Europea. Ma anche per il vivace clima di scambi di notizie e opinioni che aiuta a disegnare i trend di sviluppo del labeling a livello internazionale.

Significativo, al riguardo, che si siano preregistrati visitatori da 139 Paesi di tutto il mondo, a cui si devono sommare le delegazioni di operatori provenienti da Giappone, India, Brasile, Cina e Iran, a sottolineare la portata internazionale dell’appuntamento. A Bruxelles, insomma, arrivano anche gli operatori delle zone già “servite” dalle edizioni locali di Labelexpo, a conferma che la tecnologia occidentale val bene un viaggio, anche lungo.

Cronaca e approfondimenti sul prossimo fascicolo di Converting.

Commenti disabilitati