Fresh food: arriva il filler che allunga la vita

0

Dall’unione di un pool di ricercatori dell’Università di Salerno e imprenditori lungimiranti, nasce Nice Filler, start up finalizzata allo sviluppo e commercializzazione di prodotti di nuova concezione, che mirano a ottenere una significativa estensione della shelf-life degli alimenti tramite il trattamento del packaging, cartotecnico e plastico. Finanziato a livello comunitario da Horizon 2020, il progetto Nice Filler ha dato vita a una tecnologia brevettata e denominata Cronogard, costituita da una famiglia di additivi che riduce la formazione del biofilm sulle superfici dell’imballaggio. L’attività protettiva di Cronogard inibisce la formazione degli agenti responsabili del deperimento organolettico degli alimenti contenuti nella confezione, producendo un significativo aumento della shelf life, testato e certificato da laboratori indipendenti abilitati.

La tecnologia

Cronogard è un additivo in polvere formato da una parte inorganica e da una parte organica costituita da molecole comprese nella lista positiva per contatto con gli alimenti, e dà vita dunque a imballaggi pienamente rispondenti alle normative sull’alimentarietà (Regolamento 1935/2004/CE e Regolamento UE 10.2011). Sviluppato ad hoc per diverse famiglie di alimenti (pasta fresca, latticini, carne, frutta e quarta gamma), viene prodotto sotto forma di filler, vernice o masterbach per potersi integrare in maniera ottimale in packaging rigido o flessibile (tipicamente le buste di formaggio, anche con liquido di governo, o le insalate) e come coating su contenitori di carta e cartone (tipicamente per l’ortofrutta). Le promesse di beneficio per l’utilizzatore finale e per il converter a monte e il consumatore a valle sono molti e importanti. Il sensibile allungamento della shelf life, senza dover modificare il processo produttivo; l’alimentarietà e la resistenza agli sbalzi di temperatura della catena del freddo; la totale compatibilità ambientale: il filler Cronogard è compostabile e riciclabile, e può quindi essere applicato anche su imballaggi biodegradabili.

Commenti disabilitati