Brand Revolution, il packaging disruptive

0

Circa 300 professionisti, creativi, responsabili marketing e brand owner si sono incontrati ieri sera, 23 marzo, al 31° piano del Grattacielo Pirelli per partecipare a Brand Revolution, l’evento che mostra come la ricetta “nuove tecnologie + nuovi materiali + creatività” sia in grado di dar vita ai packaging più innovativi, quelli che hanno il compito di catturare l’attenzione dei consumatori.

Brand Revolution, giunta alla seconda edizione, ha messo in mostra i risultati di un pool di aziende e persone che hanno saputo sfruttare al meglio le caratteristiche delle macchine da stampa digitale di ultima generazione, i software che consentono la gestione creativa del dato variabile per la personalizzazione del singolo packaging, i sistemi di nobilitazione per ottenere gli effetti metallizzati, olografici, di embossing e debossing, i sofisticati sistemi di anticontraffazione e tracciabilità del prodotto.

Brand Revolution è un vernissage per vedere etichette, astucci, scatole, lattine e bottiglie già prodotti oppure non ancora sugli scaffali dei supermercati, pensate per anticipare le nuove regole del mercato e i comportamenti dei consumatori che stanno drasticamente cambiando negli ultimi anni.

Brand Revolution è stato reso possibile dalla collaborazione fra Stratego Group e Aro, Avery, Eurolabel, Ghelfi, Goglio, HP, Mida, Notarianni, Nuceria Group, Solutioo Group.

Commenti disabilitati