2017 da primato per le macchine da stampa e converting

0

Fatturato a 2,54 miliardi, con un record di vendite anche sul mercato interno. Il presidente di Acimga, Aldo Peretti: «Avanti del 40% rispetto al 2008. E quest’anno c’è Print4All, cresceremo ancora». E intanto il progetto di filiera Industry 4.0 entra nel vivo della fase operativa.

Le aziende italiane che producono macchine per la stampa e la cartotecnica chiudono un 2017 da primato: il fatturato del settore rappresentato da Acimga ha totalizzato 2,544 miliardi di euro, in crescita dell’1,4%, migliorando il record già segnato lo scorso anno. La ripresa del mercato interno, in aumento del 6,9%, ha contributo in modo significativo al risultato, con 843 milioni di euro. L’export si conferma oltre quota 1,7 miliardi, pari quasi al 67% dei ricavi, e resta il pilastro portante del settore, nonostante un frazionale assestamento (-1,1%) da ritenersi fisiologico dopo il balzo in avanti del 2016. Anche la crescita delle importazioni (pari al 3,1%, meno della metà della performance delle imprese ACIMGA) conferma la ritrovata vitalità del mercato italiano.

«Le nostre aziende oggi registrano una crescita del 40% rispetto al 2008, anno che ha preceduto la grande crisi: un risultato di eccellenza nell’industria italiana  – sottolinea Aldo Peretti, presidente di Acimga – Il record è ancora più significativo perché realizzato alla vigilia di Print4All, in programma a Milano in maggio, la grande fiera che imprimerà un’ulteriore accelerazione internazionale e di mercato al nostro settore».

«Va rimarcato anche il nuovo primato ottenuto delle vendite sul mercato interno, che reagisce positivamente al nuovo corso di politica industriale dettato dal Piano Nazionale Industria 4.0, che è stato confermato per il 2018. Su questo tema Acimga è in prima linea – conclude Peretti – in qualità di responsabile del progetto Industry 4.0 della Federazione Carta e Grafica con il supporto di SDA Bocconi, che porterà, fra le altre azioni, alla realizzazione dei vademecum settoriali specifici per le aziende di tutta la filiera».

Industry 4.0: un check up per le aziende
Uno dei principali progetti portati avanti dall’associazione dei costruttori di macchine in seno alla Federazione, infatti, riguarda i nuovi orizzonti della manifattura connessa e sta entrando nella fase operativa che coinvolge direttamente le singole imprese. Si tratta dell’implementazione del check up aziendale, tramite la compilazione di un modulo realizzato dalla SDA Bocconi e già testato da alcune aziende dei tre comparti coinvolti (carta, grafica e macchine per la stampa). Il suo scopo è di misurare la “maturità 4.0” delle aziende che parteciperanno al progetto, per fornire agli esperti del comitato scientifico istituito ad  hoc le indicazioni utili a individuare percorsi di miglioramento e di approfondimento successivo. Le pubblicazioni che riassumeranno i risultati del sondaggio (rigorosamente anonimi) saranno presentate durante Print4All.

Commenti disabilitati